Chip sonoro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un chip sonoro è un circuito integrato ("chip") adibito alla produzione del suono (vedi chiptune). Può essere di tipo digitale, analogico o misto. Questi chip, normalmente, contengono vari circuiti quali oscillatori, campionatori, filtri e amplificatori.

Generatori sonori programmabili[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Generatore sonoro programmabile.

Una particolare categoria di chip sonori sono i generatori sonori programmabili (sigla PSG, dall'inglese Programmable Sound Generator), che sono integrati che possono essere comandati via software medianti comandi inviati da un microprocessore esterno: i PSG sono stati largamente usati nelle console e negli home computer realizzati negli '70 e '80 del XX secolo, dove venivano affiancati a una CPU che li pilotava mediante dei registri e di cui alleggerivano i compiti dato che il processo di generazione del suono era delegato completamente al PSG stesso.[1]

Sistemi basati sulla modulazione a codifica numerica d'impulsi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Compositional Strategies For Programmable Sound Generators With Limited Polyphony, Ludomusicology, 16/07/2015. URL consultato il 17/06/2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica