Chiesa protestante nei Paesi Bassi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa protestante nei Paesi Bassi
ClassificazioneProtestante
OrientamentoLuteranesimo,
Calvinismo
Fondata1º maggio 2004
Paesi Bassi
Unione diChiesa riformata olandese,
Chiese riformate nei Paesi Bassi,
Chiesa evangelica luterana nei Paesi Bassi
AssociazioneConferenza delle Chiese europee,
Federazione mondiale luterana,
Alleanza mondiale delle Chiese riformate,
Consiglio ecumenico delle Chiese.
DiffusionePaesi Bassi
Struttura organizzativapresbiteriana,
congregazionalista
SeparazioniChiesa Riformata Restaurata,
Chiese Riformate Continuate nei Paesi Bassi
Congregazioni2000
Membri2.300.000
Sito ufficiale

La Chiesa protestante nei Paesi Bassi (in olandese: Protestantse Kerk in Nederland, abbreviato PKN) è la più grande denominazione cristiana protestante presente nei Paesi Bassi, formata dall'unione dei luterani e dei riformati. Con 2.000 congregazioni e 2.300.000 fedeli (il 13,5% della popolazione olandese nel 2009), è la seconda chiesa cristiana per numero di fedeli dopo la Chiesa cattolica.

Storicamente la maggior parte della popolazione olandese ha aderito alle Chiese protestanti ma, a partire dagli anni 1960, hanno avuto un drastico calo di fedeli sebbene il Protestantesimo rimanga la tradizionale fede della famiglia reale olandese. La PKN è stata fondata nel 2004 dalla fusione della Chiesa riformata olandese, delle Chiese riformate nei Paesi Bassi e della Chiesa evangelica luterana nei Paesi Bassi.

Dottrina e pratiche[modifica | modifica wikitesto]

La dottrina della PKN si basa sui tre credi (il Simbolo degli Apostoli, il Simbolo niceno-costantinopolitano e il Simbolo atanasiano). Dalla dottrina luterana riprende la Confessione augustana e il Grande catechismo di Lutero. Mentre dalla dottrina calvinista riprende il Catechismo di Heidelberg, il Catechismo di Ginevra, la Confessione di fede belga e i Cinque punti del calvinismo. La PKN riconosce anche la Dichiarazione di Barmen e la Concordia di Leuenberg. Sono approvate le ordinazioni femminili e la benedizione delle coppie dello stesso sesso. All'interno della PKN coesistono movimenti liberali e conservatori; le congregazioni locali hanno poteri di vasta portata per le questioni considerate controverse (come le ordinazioni femminili).

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

L'organizzazione della Chiesa Protestante nei Paesi Bassi unisce il congregazionalismo e il presbiterianesimo. È organizzata secondo linee locali, regionali e nazionali. Una congregazione locale è guidata da un consiglio di anziani e diaconi eletti dai membri di essa. A livello regionale vi sono 57 consiglieri eletti dai consigli. A livello nazionale vi è il Sinodo generale, che dirige settori di interesse comune, come l'istruzione teologica, la formazione pastorale e la cooperazione ecumenica. Il PKN ha quattro diversi tipi di congregazione:

  • congregazioni protestanti: congregazioni locali formatesi dalla fusione di realtà ecclesiali diverse
  • congregazioni dell'ex Chiesa Riformata Olandese
  • congregazioni delle ex Chiese Riformate nei Paesi Bassi
  • congregazioni luterane.

I luterani costituiscono una minoranza all'interno di questa Chiesa, e per questo hanno un loro Sinodo, che però è rappresentato nel Sinodo generale.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN139984810 · ISNI (EN0000 0004 0476 4024 · LCCN (ENn2005002047 · GND (DE10126764-2 · BNF (FRcb15581370m (data) · WorldCat Identities (ENn2005-002047