Chiesa di Santa Chiara (Volterra)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa di Santa Chiara
Volterra, istituto di santa chiara, esterno 02.JPG
Istituto Santa Chiara
Stato Italia Italia
Regione Toscana Toscana
Località Volterra
Religione Cattolica
Titolare Chiara d'Assisi
Diocesi Volterra
Architetto Giulio Parigi
Inizio costruzione 1602

Coordinate: 43°24′27.21″N 10°51′06.27″E / 43.407558°N 10.851742°E43.407558; 10.851742

La chiesa di Santa Chiara si trova a Volterra, in provincia di Pisa, diocesi di Volterra.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Fu realizzata da Giulio Parigi nel 1602 con un'elegante loggia nel luogo dove anticamente sorgeva il monastero di San Giovanni Evangelista in Orticasso.

In questa chiesa si trova un ciborio in alabasrto realizzato da Raffaello Curradi nel 1630 per la chiesa dei cappuccini: si tratta di uno dei migliori esemplari della grande produzione di cibori in alabastro che si ebbe a Volterra tra il Cinque e il Seicento e che oggi risultano essere per lo più dispersi.[1]

Accanto alla chiesa, nel soppresso convento delle monache Clarisse, ha sede una casa di riposo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Franco Lessi, 1999, p. 67.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Franco Lessi (a cura di), Volterra e la Val di Cecina, collana "I Luoghi della Fede", Milano, Mondadori, 1999, pp. 66 – 67 ISBN 88-04-46773-8

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]