Cathedral

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Cathedral (disambigua).
Cathedral
Cathedral band.JPG
I Cathedral live al Wacken Open Air 2009
Paese d'origineInghilterra Inghilterra
GenereDoom metal
Heavy metal
Stoner metal
Periodo di attività musicale1989 – 2013
EtichettaNuclear Blast
Album pubblicati9 + 2 Demo + 5 Ep
Studio8
Live0
Raccolte1
Sito ufficiale

I Cathedral sono stati un gruppo musicale doom metal britannico di Coventry, fondato nel 1989. Sono considerati una band importante nel panorama anni novanta e 2000 del Doom metal, e in seguito anche in ambito Stoner rock. Cominciarono ad acquisire visibilità dopo il loro primo album Forest of Equilibrium, divenuto in seguito un classico del doom.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I Cathedral al Legends of Chaos Fest 2009
Lee Dorian all'Hole in the Sky 2010

I Cathedral si formano nel 1989 per iniziativa di Lee Dorrian, ex-cantante del gruppo grindcore dei Napalm Death, del quale Dorrian, stanco in ogni caso della scena punk, non gradisce l'intenzione di svoltare fortemente nel death metal. Lee Dorrian incontra però Mark Griffiths, roadie dei Carcass, e i due scoprono la loro passione comune per il doom metal e di essere entrambi estimatori di molti gruppi del genere; vi si unisce il chitarrista Garry 'Gaz' Jennings, proveniente dagli Acid Reign.

L'album di debutto viene registrato con il contributo di altri strumentisti: un secondo chitarrista, Adam Lehan e addetti alla batteria, al basso, alle tastiere e anche al flauto per alcuni brani. Inizialmente i Cathedral suonano una peculiare forma di doom metal, che con gli anni incorporerà elementi stoner e progressive rock.

Nel 1993 uscì il secondo album dal titolo The Ethereal Mirror per la Earache Records che in questo periodo iniziava a guardare anche ad artisti non prettamente grind/death, producendo questo album che sembra inserirsi, in chiave doom metal, nella tradizione dei Trouble e dei Candlemass[1]

Nel 1995 usci ancora per la Earache il terzo album The Carnival Bizarre dalle sonorità e composizioni di ispirazione sempre più sabbathiane[2]

Il cantante Lee Dorrian è stato l'unico membro a rimanere stabilmente in formazione per tutti gli anni di attività del gruppo, anche se il chitarrista originario Garry 'Gaz' Jennings ritornò dopo un congedo temporaneo; i due sono quindi stati gli unici membri fondatori ad essere ancora presenti anche nell'ultima line-up.

Stile e tematiche[modifica | modifica wikitesto]

La band propone un suono cupo canonizzabile nel Doom Metal, comprendente anche influssi Sludge e Grindcore, vista la passata esperienza di Dorrian nei Napalm Death. I tempi sono rallentati e alcune peculiarità vocali o strumentali estremizzate. Le tematiche che risaltano dai testi sono l'infelicità, la riflessione sulla condizione umana, la miseria e l'introspezione nei sentimenti più cupi dell'uomo[3].

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Ex componenti[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Demo[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Live[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 - Anniversary

Altre pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 1992 - Gods of Grind
  • 1995 - At the Gates/Cathedral
  • 1999 - Statik Majik/Soul Sacrifice
  • 2000 - In Memoriam
  • 2000 - Our God Has Landed (DVD e VHS)
  • 2004 - The Serpent's Gold 2xCD best of

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alessandro Massara, The Ethereal Mirror (recensione), in #17/18 Rumore, luglio/agosto 1993.
  2. ^ Claudio Sorge, Metal (rubrica), in #45 Rumore, ottobre 1995.
  3. ^ Scheda della band nell'Encyclopaedia Metallum

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Garry Sharpe Young, Metal: The Definitive Guide, Jawbone Press, 2007, ISBN 9781906002015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 2180 0160 · GND (DE10304951-4 · BNF (FRcb13960719q (data)
Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal