Cassa di Risparmio di Puglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cassa di Risparmio di Puglia
StatoItalia Italia
Fondazione1949 a Bari
Chiusura1998
SettoreBancario

La Cassa di Risparmio di Puglia (abbreviata in CariPuglia) è stata una banca italiana con sede a Bari.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Cassa di Risparmio di Puglia venne costituita nel 1949 dalle altre casse di risparmio italiane e doveva per statuto limitare l'attività alla propria regione.

Nel 1960 la Cassa incorporò il Monte di credito su pegni San Giuseppe di Rutigliano e in questo modo poté esercitare il credito su pegno.

Nel 1966 vennero assorbite il Credito Mesagnese e le attività della Cassa rurale e artigiana di Acquaviva delle Fonti.

Nel 1983 fu incorporato il Credito agricolo e commerciale fasanese.

In seguito alla legge Amato nel 1991 l'attività bancaria fu trasferita alla nuova controllata Cassa di Risparmio di Puglia S.p.A., mentre la cassa di risparmio, cui erano rimaste le attività senza scopo di lucro, fu trasformata nella Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia.

Nel 1995 il pacchetto di azioni detenute dalla Cariplo, raggiunse il 78,9% e la CariPuglia fu iscritta nel gruppo Cariplo.

Nel 1998 la CariPuglia confluì nella Banca Carime, insieme alla Carical e alla Carisal.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]