Cassa di Risparmio di Calabria e Lucania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cassa di risparmio di Calabria e di Lucania
StatoItalia Italia
Fondazione1861
Chiusura1997
Sede principaleCosenza
SettoreBancario

La Cassa di Risparmio di Calabria e Lucania (abbreviata Carical) è stata una banca italiana con sede a Cosenza.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Cassa di Risparmio di Calabria venne fondata nel 1861. Successivamente la Banca estese la propria attività alla Lucania (oggi Basilicata) e si trasformò in Cassa di Risparmio di Calabria e Lucania.

A causa di gravi irregolarità accertate da un'ispezione della Banca d'Italia, la Carical, come ormai veniva chiamata, fu sottoposta ad amministrazione straordinaria dal marzo 1987 al luglio 1988[1].

In seguito alla legge Amato, nel 1992 l'attività bancaria fu trasferita alla nuova controllata Cassa di Risparmio di Calabria e Lucania S.p.A., mentre la cassa di risparmio, cui erano rimaste le attività senza scopo di lucro, fu trasformata nella Fondazione Cassa di Risparmio di Calabria e di Lucania.

Nel 1994 il pacchetto di azioni detenute dalla Cariplo, in parte direttamente e in parte attraverso la holding Fincarical, superò il 50% e la Carical fu iscritta nel gruppo Cariplo[1].

A partire dal 1997 l'attività bancaria fu gradualmente conferita alla Banca Carime (ex-Fincarical), in cui confluivano anche Caripuglia e Carisal. Nel 1999 la Carical fu definitivamente assorbita dalla Cariplo.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autoritàVIAF (EN126792024 · LCCN (ENn89600955 · WorldCat Identities (ENn89-600955