Breathing Room

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Breathing Room
Titolo originaleBreathing Room
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2008
Durata89 min
Genereorrore, thriller
RegiaJohn Suits Gabriel Cowan
SceneggiaturaJohn Suits Gabriel Cowan
MusicheChris Kidd Kari Rae Seekins Karl Suits Tim Ziesmer
Interpreti e personaggi

Breathing Room è un film horror prodotto negli Stati Uniti nel 2008 scritto e diretto da John Suits e Gabriel Cowan.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

«Ora come ora anche l’inferno sembrerebbe il paradiso.»

(Giocatore Sei)

Tonya si risveglia completamente nuda e con un collare al collo, in una stanza dove vi è presente un cadavere. Varcata una porta, scopre di trovarsi in un padiglione insieme ad altre persone completamente spaventate. Scopre che tutti in realtà sono stati scelti per giocare a un gioco che cambierà radicalmente le loro vite e che dovranno seguire diverse regole. Mettendosi la tuta del gioco con inciso il numero quattordici, scopre che al suo interno, c'è una foto che la ritrae, un chiave a metà e una registrazione per lei che dice che il “quattordici è un giocatore molto importante” rivelandole che solo chi non ha il collare può non seguire le regole e che sarebbe meglio se tenesse per sé i suoi segreti. Uscita fuori assiste alla discussione tra i membri del gruppo e alla morte del numero due, ucciso con un elettroshock per non aver rispettato le regole.

Lee e il giocatore numero dieci, fanno svariate domande a Tonya, ma la ragazza nega di aver trovato qualche registrazione. Fa poi con lo stravagante Harry, la gentile Rothie e l'irascibile giocatrice nove. Un altoparlante rivela a tutti che il gioco inizierà tra meno di un'ora. Tonya si chiede cosa c'è all'interno di una scatola chiuse presente nella stanza. Lie ha un biglietto con scritto “metti insieme i pezzi” e la giocatrice nove ne trova uno con scritto “il giocatore cinque (Harry) non dice la verità”. Passata un'ora, appare l'ologramma di un uomo che annuncia la morte del giocatore due del sette e del dodici (gli ultimi due avvenuti prima dell'inizio del film) e che ci può essere solo un vincitore che avrà come premio la vita, mentre tutti gli altri moriranno.

I giocatori, sotto consiglio di Lee, si conoscono l'un l'altro. Tra di loro vi sono presenti insegnanti, spacciatori e imprenditori. Tanya dice di essere una studente di psicologia e racconta del divorzio dei suoi genitori. Le luci si spengono all'improvviso e un altoparlante rivela che è iniziata “l'ora del coprifuoco”. Riaccese le luci, su un banco c'è un nuovo indizio con scritto “Pazienza”. Si scopre poi che una misteriosa entità è entrata nella stanza e ha ucciso la giocatrice numero nove. Il giocatore sei rivela a tutti di avere la chiave che apre la scatola e scopre che al suo interno c'è una pistola senza alcun proiettile. Harry, trova un biglietto con scritto “Il quattordici è la chiave” e lo tiene segreto a tutti come il precedente indizio che ha ricevuto: Confusione. Anche il giocatore dieci tiene segreto il fatto che ha un proiettile della pistola all'interno della sua tuta. L'inizio di un altro coprifuoco causerà la morte di Rothie e chiunque stia dietro le quinte, da un nuovo indizio ai giocatori: Terrorizzatelo.

Lee scopre che in una fessura nascosta del martello con cui è stata uccisa Rothie, si nasconde un siero. Grazie all'aiuto di Henry, scopre che dentro allo specchio del bagno si nasconde una scatola con scritto serial e all'interno vi si trova metà chiave e un biglietto nel quale viene affermato che tra i giocatori si nascondono un assassino, uno stupratore e un pedofilo. I giocatori si incolpano l'un l'altro di essere uno dei tre del biglietto fino a quando appare di nuovo, attraverso l'ologramma, l'uomo che sembra dirigere tutto. L'uomo dice al giocatore dieci di aver trasgredito le regole vedendo la bottiglia di Vodka che ha trovato sei insieme alla pistola e quindi, dovrà affrontare una sfida speciale: entro un minuto dovrà uccidere un altro giocatore altrimenti sua nipote verrà uccisa. Dieci, vuole uccidere la giocatrice numero tre, che sembra essere il pedofilo di cui parlava il biglietto, ma non ci riesce e si suicida. Tonya rivela a Lee della registrazione che ha ricevuto e della metà chiave che sembra essere compatibile con l'altra metà che ha lui. Unite, le chiavi combaciano completamente. Il numero tre muore misteriosamente. Il sesto giocatore, intrappola il numero uno, accusandolo di essere l'assassino, facendolo colpire a morte quando inizia il coprifuoco. Un biglietto, avvisa i giocatori che nonostante la morte di primo e terzo, l'assassino e lo stupratore sono rimasti ancora in vita. Lee rivela a tutti della registrazione e della chiave, che serve a liberare un giocatore dal collare, rendendolo immune alle regole. Grazie a una telecamera rotta in precedenza, i rimasti provano la chiave sul proprio collare, ma non funziona su nessuno. Il numero sei si scontra con il tredici, ma quest'ultimo muore misteriosamente. Si scopre che la sua morte, come quella della terza giocatrice è dovuta a del veleno, lo stesso che Lee ha trovato dentro al martello.

La giocatrice numero undici muore. Dopo l'ennesimo coprifuoco, appare nella stanza il giocatore numero zero, Robert. I ragazzi fanno provare la chiave al nuovo giocatore, scoprendo che il suo collare è quello giusto. Libero dal collare, varca la porta con scritto “non attraversare” ma non trova alcuna uscita, solo un pacco regalo pieno di proiettili e il biglietto “Avete fatto colpo”. Unendo la polvere da sparo delle pallottole, i ragazzi riescono a far esplodere il muro. Robert, però torna indietro perché scopre qualcosa di a dir poco orribile, ma non riesce a rivelarlo ai ragazzi, visto che morirà per via dell'entità misteriosa del coprifuoco. Il giocatore Sei ed Henry moriranno e Lee verrà ferito. Tonya lo bacia, per poi affondare il frammento di un vetro nel suo addome. Tonya è infatti una degli artefici del gioco, che cerca di studiare la psicologia degli umani di fronte il pericolo. In realtà il collare non funziona e può essere semplicemente smontato. La morte del numero due è stata una farsa, visto che anche lui è un aiutante della ragazza. Uscita fuori dalla stanza, Tonya si appresta ad entrare in un'altra stanza, pronta a ripetere il gioco.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema