Boulet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Boulet nel 2010

Gilles Roussel, più noto con il nome d'arte di Boulet (Meaux, 1º febbraio 1975), è un fumettista e blogger francese.

Cenni Biografici[modifica | modifica wikitesto]

Formatosi alla Scuola Superiore delle Arti Decorative di Strasburgo, nel 2001 ha pubblicato la sua prima striscia a fumetti (Raghnarok). Ha lavorato per varie riviste a fumetti francesi, tra cui Tchô!, Spirou e Psikopat. Ha inoltre sostituito Lewis Trondheim come disegnatore nella serie La fortezza (Donjon) per il quinto e il sesto volume dell'epoca Zenith[1].

Nel luglio 2004 ha avviato un blog a fumetti che lo ha reso estremamente popolare in Francia[2]. Le strisce realizzate per il blog sono state pubblicate in una serie di volumi intitolati Notes. A partire dal novembre del 2009 ha avviato anche una versione tradotta in inglese del suo blog.

Nel luglio 2015 è stata pubblicata in Italia, per i tipi di BAO Publishing, la traduzione del primo volume che raccoglie le strisce pubblicate sul blog

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Albi a fumetti[modifica | modifica wikitesto]

  1. Dragon Junior, 2001.
  2. Fées et gestes, 2002.
  3. Terreurs de la nature, 2003.
  4. Légendes urbaines, 2005.
  5. Tempus fugit, 2007.
  6. Casus Belli, 2009.
  1. Tome 1, 2002.
  2. Tome 2, 2004.
  3. Tome 3, 2005.
  1. Appunti di vita, BAO Publishing, 2015, traduzione di Born to be a larve (luglio 2004 – luglio 2005), 2008.
  2. Le Petit Théâtre de la rue (luglio 2005 – luglio 2006), 2009.
  3. La Viande, c'est la force (luglio 2006 – luglio 2007), 2009.
  4. Songe est Mensonge (luglio 2007 – luglio 2008), 2010.
  5. Quelques minutes avant la fin du monde (luglio 2008 – luglio 2009), 2011.
  6. Debout mes globules (luglio 2009 – luglio 2010), 2011.
  7. Formicapunk (luglio 2010 – luglio 2011), 2012.
  8. Les 24 heures (Les 24 heures de la bande dessinée), 2013.

Sceneggiature[modifica | modifica wikitesto]

  1. Mutant suspends ton vol !, 2001.
  2. Le Croiseur s'amuse, 2002.
  3. Albon, les brutes et les truands, 2004.
  1. Le Vœu de Marc, (sceneggiato con Nicolas Wild), 2005.
  2. Le Vœu de Simon, (sceneggiato con Lucie Albon) 2007.

Disegni[modifica | modifica wikitesto]

Progetti collettivi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN96947931 · LCCN: (ENno2014059506 · ISNI: (EN0000 0001 2018 6808 · GND: (DE173981364 · BNF: (FRcb14405916g (data)