Blocco (football americano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie di blocchi effettuati dagli offensive linemen per facilitare la corsa di Melvin Gordon

Nel football americano, il blocco è un'azione di gioco usata dalla squadra in attacco per impedire ai difensori avversari di avvicinarsi al quarterback o per impedire che il portatore di palla venga placcato durante la sua corsa.[1] I principali bloccatori di una squadra sono gli offensive linemen, i quali, posizionati sulla linea di scrimmage, tendono a spingere lontano i difensori avversari ostacolandone i tentativi di sack o di tackle. Altri giocatori comunemente chiamati ad effettuare dei blocchi sono i fullback e i tight end.

Il blocco consiste essenzialmente in una spinta effettuata con le mani o le braccia, mentre è proibito trattenere o placcare l'avversario; è altresì proibito bloccare un avversario da dietro (clipping).

Una particolare tecnica di blocco consiste nel cosiddetto pancake, realizzato spingendo a terra l'avversario tramite rotazione dei fianchi e accompagnandolo nella caduta impedendogli così di interferire con lo sviluppo del gioco "schiacciandolo" sotto il proprio peso.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Clive Gifford, American Football, Evans Brothers, 2009, p. 21, ISBN 0237538334.
  2. ^ (EN) Nikola Davidovic, Drills: How to Perform a Pancake Block in Football, su touchdown-europe.net. URL consultato il 5 giugno 2015.
Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport