Baxin d'Albenga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Baxin d'Albenga
Baxin.jpg
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneLiguria
Zona di produzioneAlbenga
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principali
  • farina
  • zucchero
  • spezie e aromi
 

Il baxin d'Albenga è un dolce tipico della zona albenganese, in Liguria. Sono dei dolci fatti con farina e zucchero e aromatizzati da chiodi di garofano, cannella, e scorza di limone.[1][2]

È un dolce molto antico, già in epoca settecentesca veniva prodotto e venduto dai monaci benedettini liguri. L'origine dei baxin si perde nel passato. Sono nati da un errore di ricetta di un altro dolce simile, attorno appunto alla fine del Settecento.

I baxin sono preparati con pochi ingredienti: non contengono burro o uova, né conservanti. La loro semplicità li ha resi abbastanza famosi. Il loro aroma risulta di zucchero, miele, limone, con un accento marcato di finocchio selvatico.

I baxin possono essere accompagnati con vino bianco, rosso oppure marsalato.

Vengono comunemente scambiati coi Baci di Alassio, cui differiscono per molte caratteristiche: i Baci di Alassio sono costituiti infatti da farina di nocciole e cioccolato, e hanno un colore nero, a differenza dei Baxin che sono bianco-giallognoli.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il ricettario di Costanza Croce Porta, su Un paese e cento storie. URL consultato il 22 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 26 agosto 2014).
  2. ^ Touring Club Italiano, Fondazione italiana Buon Ricordo, Guida gastronomica d'Italia, Touring Editore, 1931, p. 194.
  3. ^ Ricetta Baci di Alassio, su Le Ricette di GialloZafferano.it. URL consultato il 22 agosto 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]