Battuta flottante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La battuta flottante o battuta a foglia morta è una tecnica di battuta usata nello sport della pallavolo.

Molto usata soprattutto dalle squadre femminili, è una battuta in cui la palla deve essere colpita in maniera secca e rapida, così da non imprimerle alcun tipo di rotazione, che andrebbe ad inficiare la sua efficacia. Essa può essere eseguita con entrambi i piedi poggiati sul pavimento oppure con un piccolo salto.

Battuta float
  • Assumi una posizione corretta degli arti inferiori, mettendo il piede opposto alla mano con cui si servirà avanti.
  • Tieni palla nella mano non dominante, davanti a te con il braccio disteso, senza però bloccare il gomito.
  • Porta il braccio con cui servirai accanto al capo, vicino l'orecchio, con il gomito piegato verso l'alto. In questo modo prepari il braccio per la battuta.
  • Alza la palla davanti a te, a circa 30-40 centimetri dalla mano di alzata.
  • Cerca di colpire la palla con tutto il peso del corpo, soprattutto sfruttando la potenza delle gambe, fondamentale per servire con forza.
  • Ricorda di colpire la palla al centro della sua sfera, in questo modo la palla durante la traiettoria verso il campo avversario non assumerà una rotazione, e riuscirà ad avere una direzione imprevedibile per la ricezione avversaria.
  • Subito dopo il servizio non rimanere fermo ad osservare il possibile punto, bensì ritorna nel campo pronto a ricevere la palla nuovamente.
Battuta in salto float
  • Assumi la stessa posizione degli arti inferiori della battuta float.
  • Tieni la palla in una o due mani, con le braccia leggermente flesse.
  • Alza la palla davanti a te a circa 50 centimetri dal palmo della mano, assicurandoti di aver eseguito un lancio né troppo alto, né troppo basso.
  • Immediatamente dopo il lancio della palla salta di circa 40 centimetri da terra.
  • Subito dopo il salto colpisci la palla come hai fatto con il servizio dall'alto float a terra.