Bantustan nell'Africa del Sudovest

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bantustan nell'Africa del Sudovest del 1976

I bantustan dell'Africa del Sudovest (oggi Namibia) furono creati dal governo sudafricano a partire dal 1968. Veniva in questo modo esteso alla Namibia (che all'epoca era essenzialmente una provincia sudafricana) il sistema dello Sviluppo Separato e dell'apartheid. Inizialmente, i bantustan in Africa del Sudovest vennero fondati su base geografica; a partire dal 1980, vennero riformulati su base etnica, ovvero come homeland dei diversi gruppi etnici della regione, sul modello di quanto era già avvenuto sul territorio sudafricano.

Solo tre (Ovamboland, Kavangoland e Lozi) dei bantustan della Namibia ottennero l'autogoverno durante il periodo dell'apartheid. Essi vennero comunque aboliti nel maggio del 1989 come primo passo del processo di transizione verso l'indipendenza della Namibia dal Sudafrica.

Elenco dei bantustan dell'Africa del Sudovest[modifica | modifica wikitesto]