Balza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Balza (disambigua).
Elizabeth Sewall Salisbury (1789) di Christian Gullager. La donna del ritratto indossa un cappello e delle maniche con balze.

Una balza è una fascia di tessuto o altro materiale arricciata o pieghettata che viene posta alle estremità delle vesti. Solitamente le balze servono a decorare un abito e/o rinforzare lo stesso.[1]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

La parola "balza" deriva dal latino baltea, plurale di balteum, che indicava quelle pareti degli anfiteatri "che separavano i diversi ordini della scalea".[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le balze vengono utilizzate sin dal Rinascimento, epoca in cui servivano a decorare le scollature e i colletti. Nel XVI secolo esse erano applicate sulle gorgiere che caratterizzavano gli abiti eleganti in Spagna.[2] Gli abiti pieghettati sono stati usati in varie occasioni nel corso della storia. Molto più recentemente, negli anni ottanta, andavano di moda le camicie a balze. Gli abiti con le balze tornarono di moda nel 2010.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Anna Canonica Sawina, Dizionario della moda, Sugarco, 1994, lettera 49.
  2. ^ (DE) Meyers Enzyklopädisches Lexikon, Bibliographisches Institut, 1973, p. 478.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moda