Autorizzazione ad esercitarsi alla guida

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fronte (mod. TT 1561 N)
Retro (mod. TT 1561 N)

L'autorizzazione ad esercitarsi alla guida, colloquialmente nota come "foglio rosa" dal colore del suo fronte, è un'autorizzazione amministrativa della Repubblica Italiana che consente ad un candidato richiedente la patente di guida italiana di allenarsi in vista dell'esame pratico.

Rilascio[modifica | modifica wikitesto]

Nel caso di estensione della propria patente di guida senza l'obbligo di un ulteriore esame di teoria viene immediatamente rilasciato (il "foglio rosa" vero e proprio emesso meccanograficamente viene consegnato in un secondo momento, nel frattempo viene consegnato il "foglio bianco" che ha durata un mese) altrimenti viene rilasciato dopo il superamento della prova teorica.

Categoria A[modifica | modifica wikitesto]

Per le patenti di categoria A il foglio rosa consente di esercitarsi sulle categorie di veicoli previste dalla patente richiesta in luoghi poco frequentati. La definizione di "luoghi poco frequentati" è generica, in quanto al riguardo non sono stati fissati criteri oggettivi: la valutazione di adeguatezza sul luogo scelto dal candidato per esercitarsi dovrà essere fatta caso per caso. Si tende a consigliare in particolare di evitare le ore di punta e di non allontanarsi di troppi chilometri dal luogo di residenza.

Categoria B[modifica | modifica wikitesto]

Per la patente B è consentito esercitarsi alla guida purché:

  • si abbia a fianco una persona con la specifica funzione di istruttore; costui deve possedere una patente della stessa categoria da almeno 10 anni, oppure una patente di categoria superiore, e con al massimo 65 anni di età.
  • (Guida Accompagnata) si abbia 17 anni compiuti, si sia in possesso della patente A1, si sia in possesso di autorizzazione rilasciata dall'Ufficio provinciale della motorizzazione civile, si sia accompagnati dal titolare della patente di guida indicato nell'autorizzazione[1].

Inoltre l'auto utilizzata deve avere il freno a mano e la chiave d'avviamento accessibili al passeggero. Le esercitazioni possono avvenire su tutto il territorio nazionale, esponendo il segnale "P" davanti e dietro al veicolo, come previsto dall'art. 122 codice della strada[2]. Diversamente che in passato, nel nuovo codice della strada non sono più citati i divieti di esercitazione in autostrada, né i divieti di trasportare ulteriori passeggeri oltre all'istruttore tranne nel caso di esercitazioni in autostrada o su strade extraurbane principali (ovvero in condizioni di visione notturna) effettuate con veicolo diverso da quello di un'autoscuola da un titolare di autorizzazione a esercitarsi alla guida. In questo caso sul veicolo non può prendere posto, oltre al conducente, altra persona che non sia l'accompagnatore in funzione di istruttore (decreto ministeriale 20 aprile 2012).

Validità[modifica | modifica wikitesto]

Il foglio rosa ha, a partire dalla data di rilascio, una durata di sei mesi durante i quali il candidato può conseguire al massimo due prove pratiche. In caso di scadenza prima della data dell'esame pratico, il candidato potrà guidare i mezzi indicati nel foglio rosa soltanto durante la prova d'esame.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]