Attacco di Sybil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'attacco di Sybil è un attacco informatico dove i sistemi di reputazione sono sovvertiti falsificando le identità di una persona in una rete p2p. Fu chiamato così nel 2002 su suggerimento di Brian Zill, ricercatore Microsoft per l'argomento del romanzo Sybil del 1973 di Flora Rheta Schreiber, un caso di studio di una donna a cui è stato diagnosticato un disturbo dissociativo dell'identità. Prima del 2002 l'attacco si chiamava pseudospoofing, termine coniato da L. Detweiler.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Prevenzione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sicurezza informatica Portale Sicurezza informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sicurezza informatica