Assemblée des notables

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Assemblée des notables è, in Francia, un'assemblea consultata dal re per il soggetto concernente il reame e di cui i membri sono designati dal re stesso. Essa ha portato molti nomi e l'espressione « notables » apparve con l'assemblea riunita a Rouen nel 1596.

Essa differisce dagli Stati generali per il modo di designare i deputati: i personaggi eminenti che la composero, membri del clero, della nobiltà, dei corps de ville, non sono eletti, ma designati dal re. In più essi sono invitati a emettere un avviso e non a redigere dei quaderni di lamentanze (salvo quelle del 1596 che ne ebbero il diritto). Se le Assemblées des notables rilevano, come gli Stati generali, dei metodi di governo per « Gran consiglio », esse rappresentano una forma consultativa parziale, più fedele al sovrano poiché nominata da lui. Egli la consulta per legittimare ed approvare le riforme di nuove imposte.

Nessuna ne è convocata dal 1627 al 1787 (160 anni).

Le due ultime assemblee convocate sono le più conosciute. Esse ebbero luogo, la prima dal 22 febbraio 1787 al 25 maggio dello stesso anno; l'altra, dal 6 novembre 1788 al 12 dicembre seguente:

  • Luigi XVI convocò la prima per coprire il deficit ottenendo dei sussidi da quella parte della Nazione che era fino ad allora stata esentata da tutte le imposte: i notables consentiranno l'imposta territoriale, l'imposta del timbro di soppressione del servizio agricolo, ma il parlamento rifiutò di registrare queste misure, protestando che solamente agli stati generali apparteneva il diritto di stabilirli. La Corte, dopo aver tentato qualche atto di violenza contro il parlamento, ed avendone riconosciuto l'inefficacia, si risolse a convocare gli Stati generali.
  • Per trattare qualche questione preliminare sull'organizzazione di questi stati il re convocò la seconda Assemblée des notables. Si trattò di sapere quello che sarebbe stato il ruolo del terzo stato, se ottenesse una rappresentazione uguale in numero a quella dei due primi ordini, la nobiltà ed il clero, se si deliberava per testa e non per ordine, e se il terzo stato non avesse che una sola voce contro le due voci della nobiltà e del clero. L'Assemblée des notables si dichiarò contro il raddoppio del terzo, ma la Corte, cedendo all'opinione pubblica, decise il contrario.

Cronologia delle Assemblées des notables[modifica | modifica sorgente]

  • Giugno 1470, Tours ( annulla il trattato di Péronne )
  • Maggio 1506, Tours
  • Dicembre 1527, Parigi
  • Gennaio 1558, Parigi
  • Agosto 1560, Fontainebleau
  • Luglio-Agosto 1575, Parigi
  • Novembre 1583 - febbraio 1584, Saint-Germain-en-Laye
  • Novembre 1596 - gennaio 1597, Rouen (autorizza a redigere le lamentele)
  • Dicembre 1617 - gennaio 1618, Parigi
  • Settembre 1625, Fontainebleau
  • Dicembre 1626-febbraio 1627, Paris
  • 22 febbraio-maggio 1787, Versailles
  • Novembre-dicembre 1788, Versailles

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]