Arrondissement francesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo de la République française.svg

Questa voce è parte della serie su: Divisioni amministrative della Francia

(incl. Regioni d'oltremare)

(incl. Dipartimenti d'oltremare)

Arrondissements

Comunità urbane
Comunità di agglomerazione
Comunità di comuni
Syndicat d'agglomération nouvelle

Comuni associati
Arrondissements municipali

Collettività d'oltremare
Collettività sui generis
Paese d'oltremare
Territori d'oltremare
Proprietà demaniale dello Stato

L'arrondissement è un tipo di divisione amministrativa del territorio usata in Francia e in altri paesi francofoni.

Esistono due tipi di arrondissement in Francia. Uno è una circoscrizione amministrativa interna ad un dipartimento (arrondissement dipartimentale). L'altro è una divisione interna ad alcune grandi città (arrondissement municipale).

La circoscrizione amministrativa interna ad un dipartimento[modifica | modifica sorgente]

L'arrondissement è una circoscrizione territoriale, suddivisione del dipartimento. Esso è a sua volta suddiviso in cantoni e in comuni.

Nel 2003 erano presenti in Francia 342 arrondissement. La maggior parte dei dipartimenti è composta da tre o quattro arrondissement. I dipartimenti di Parigi e del Territorio di Belfort ne hanno uno solo, mentre la Mosella ne conta nove.

Gli arrondissement sono stati creati da una Legge del 17 febbraio 1800 e hanno sostituito i distretti. Hanno assunto per certi periodi la funzione di circoscrizioni elettorali legislative, in particolare durante la Terza Repubblica. La legge del 10 settembre 1926, che soppresse 106 arrondissement col pretesto di tagli alle spese dell'amministrazione, fu considerata come una manipolazione elettorale.

Contrariamente alle regioni e ai dipartimenti, l'arrondissement non è più una persona giuridica del diritto pubblico.

L'amministrazione dell'arrondissement è conferita ad un sotto-prefetto, e la città capoluogo viene detta, coerentemente, "sotto-prefettura".

La divisione interna ad alcune grandi città[modifica | modifica sorgente]

Parigi, Lione e Marsiglia sono state rispettivamente divise, nel corso della loro storia, in venti, nove e sedici arrondissement (tutti ugualmente talvolta chiamati "arrondissement municipali"). L'amministrazione di queste tre città e dei loro arrondissement è stata definita dalla legge del 31 dicembre 1982, detta legge PML.

Il comune è amministrato da un consiglio municipale, che a Parigi è denominato Consiglio di Parigi, e da un sindaco (maire). Ciascun arrondissement ha un consiglio di arrondissement presieduto da un maire di arrondissement. Il consiglio di arrondissement è composto per un terzo da consiglieri municipali, eletti a livello comunale, e per due terzi da consiglieri eletti a livello di arrondissement. Il maire di arrondissement viene eletto dal Consiglio d'arrondissement; deve essere un consigliere municipale.

La legge del 27 febbraio 2002, relativa alla democrazia locale, ha accresciuto i poteri del Consiglio di arrondissement e del maire d'arrondissement.

Funzioni del consiglio e del maire d'arrondissement[modifica | modifica sorgente]

  • Il consiglio d'arrondissement può indirizzare delle richieste scritte al sindaco del comune su tutti gli affari che interessano l'arrondissement. Può inoltre richiedere al consiglio municipale di discutere tali affari.
  • Il consiglio d'arrondissement viene consultato dal consiglio municipale sui progetti la cui esecuzione avrà luogo sul territorio dell'arrondissement. Il consiglio da in particolare la sua opinione sulle questioni concernenti le sovvenzioni alle associazioni locali e le modifiche al piano regolatore. Esso gestisce i servizi pubblici locali, ma deve ottenere il consenso del consiglio municipale per lanciare nuovi programmi d'implementazione.
  • Le residenze la cui attribuzione riguarda il comune e che sono situate nell'arrondissement, sono assegnate per metà dal sindaco dell'arrondissement e per metà dal sindaco del comune.
  • Il consiglio municipale e il sindaco del comune possono delegare certi poteri ai consigli e al sindaco d'arrondissement.
  • Il sindaco d'arrondissement e i suoi assistenti sono ufficiali di stato civile all'interno dell'arrondissement.

Il consiglio di arrondissement può creare dei consigli di quartiere. Questi permettono agli abitanti di riunirsi regolarmente per elaborare delle proposte relative alla vita del loro quartiere.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]