Annominazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'annominazione è una figura retorica che consiste in un particolare tipo di figura etimologica, combinata con una paronomasia: si tratta cioè della ripetizione di una stessa radice etimologica in più vocaboli diversi che possiedono anche suoni simili.

Il termine è anche utilizzato come sinonimo stesso di paronomasia.

È un procedimento utilizzato spesso in locuzioni comuni (ad esempio "Vivere la vita" o "Giurare un giuramento") ma è presente anche nel linguaggio letterario per sottolineare il significato che la radice etimologica contiene (come ad esempio nel poliptoto del famoso verso: "Amor che a nullo amato amar perdona"; "esta selva selvaggia e aspra e forte" (Dante, Inferno, I, v.5)).

Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Linguistica