Anna di York

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la figlia di Edoardo IV d'Inghilterra, vedi Anna di York (1475-1511).
Anna di York con suo marito

Anna di York (Fotherighay, 10 agosto 1439Mechelen, 14 gennaio 1476) fu una nobile inglese e duchessa di Exeter.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlia di Riccardo Plantageneto, III duca di York, e di sua moglie, Cecilia Neville. Fu quindi la sorella maggiore di Edoardo IV e Riccardo III.

Matrimoni[modifica | modifica wikitesto]

Primo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1447 venne data in sposa a Henry Holland, III duca di Exeter. Ebbero una figlia:

Durante la Guerra delle Due Rose, suo marito si schierò dalla parte dei Lancaster. Prese parte alla battaglia di Wakefield e nella Seconda battaglia di St Albans. Fu anche comandante della sconfitta di Lancaster nella battaglia di Towton. Fuggì nel Regno di Scozia dopo la battaglia, e poi si unì a Margherita d'Angiò nel suo esilio in Francia. Il 4 marzo 1461 il fratello minore di Anna, Edoardo, duca di York, fu proclamato re a Londra con il nome di Edoardo IV. Exeter fu catturato, ma il nuovo re diede le sue tenute ad Anna e alla loro figlia. Anna ed Exeter si separarono nel 1464 e divorziarono nel 1472. Durante il ritorno di Enrico VI, Anna rimase fedele a suo fratello Edoardo IV e, in quello che sembra essere stato il suo unico intervento in politica, lavorò duramente per convincere suo fratello Giorgio, duca di Clarence, ad abbandonare la causa lancastriana.

Secondo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1474 sposò Sir Thomas St. Leger (1440-1483), un fedele seguace di suo fratello. Ebbero una figlia:

Prese parte al tentativo di ribellione del duca di Buckingham contro il fratello minore di Edoardo IV, Riccardo, in seguito al quale fu giustiziato nel 1483. Nel 1467 il re estese il resto della maggior parte delle terre dell'ex duca di Exeter a sua sorella Anna e a tutti i suoi eredi. Pertanto, se si fosse risposata, i futuri bambini avrebbero potuto ereditarli.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Anna morì dando alla luce la sua seconda figlia, a cui venne messo il nome della madre. Fu sepolta nella cappella di San Giorgio nel Castello di Windsor il 1 febbraio 1476.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Oxford, Bodleian Library MS Digby 57, f. 2*r
  2. ^ Ross, Charles Derek (1974). Edward IV. Berkeley and Los Angeles: University of California Press. p.336

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN38605894 · LCCN (ENn94060922 · WorldCat Identities (ENlccn-n94060922