Anna di York (1475-1511)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Anna di York (Londra, 2 novembre 147523 novembre 1511) è stata una principessa inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era la quinta figlia di Edoardo IV d'Inghilterra, e di sua moglie, Elisabetta Woodville[1].

Il 5 agosto 1480, suo padre firmò un accordo con Massimiliano I d'Austria. Secondo i suoi termini, Anna avrebbe dovuto sposare il suo primogenito, Filippo, il futuro duca di Borgogna. L'accordo stabiliva anche che Massimiliano non avrebbe perseguito altri contratti di matrimonio per i successivi tre anni.

Tuttavia, il trattato di matrimonio non venne concluso a causa della morte di Edoardo.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Come segno di alleanza tra la famiglia Howard e Riccardo III d'Inghilterra, nel 1484 Anna venne promessa sposa di Thomas Howard, figlio di Thomas Howard, II duca di Norfolk. Dopo il rovesciamento del Riccardo III, Thomas ha rinnovato la sua pretesa coniugale su Anna.

Il matrimonio venne celebrato il 4 febbraio 1495 nell'Abbazia di Westminster. Ebbero due figli:

  • Thomas (1496-1508)
  • figlio nato morto

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1486, al battesimo del nipote Arturo, portava il chrisom. Nel 1489, al battesimo di sua nipote Margherita, poi regina di Scozia, ha di nuovo portato il chrisom durante la cerimonia.

Nel 1510, suo nipote Enrico VIII gli concesse, a lei e ai suoi eredi, le varie proprietà come compensazione per le terre rivendicate dalla sua bisnonna, Anna Mortimer, moglie di Riccardo di Conisburgh[2].

Anna morì il 23 novembre 1511 e fu sepolta a Thetford Priory. Dopo la Riforma, fu trasferita, insieme ad altri membri della famiglia Howard, nella Chiesa di San Michele Arcangelo, a Framlingham.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sidney Lee, ed. (1891). " Howard, Thomas II (1473-1554) ". Dictionary of National Biography 28 . London: Smith, Elder & Co. pp 64-67
  2. ^ Douglas Richardson. Plantagenet Ancestry: A Study In Colonial And Medieval Families, 2nd Edition, 2011. pg 275.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie