Anatolij Markovič Žabotinskij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Anatolij Markovič Žabotinskij (Mosca, 4 marzo 1938Waltham, 16 settembre 2008) è stato un fisico sovietico, dal 1990 russo.

Dal 1980 insegnò all'Istituto di Fisica e Tecnologia di Mosca ed è anche direttore del laboratorio di modelli matematici all'Istituto di ricerca biologica sui composti chimici di Mosca. Tra il 1962 e il 1973 lavorò all'Istituto di fisica biologica ed è in quel periodo che pubblicò i suoi fondamentali studi sulle reazioni chimiche oscillanti.

Successivamente ha lavorato alla Brandeis University del Massachusetts nell'ambito di un gruppo di ricerca sulle reazioni oscillanti, fino alla morte a causa di un linfoma sopraggiunta il 16 settembre 2008.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Abramson A, Bergman A, Brandeis chemist and professor dies in the Justice, 2008.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]