Alessandro nell'Indie (Bach)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alessandro nell'Indie
Titolo originaleAlessandro nell'Indie
Lingua originaleitaliano
Generedramma per musica
Musicaclassica
LibrettoPietro Metastasio
Attitre
Epoca di composizione1760 c.a.
Prima rappr.20 gennaio 1762
TeatroTeatro San Carlo di Napoli
Personaggi
  • Alessandro Re di Macedonia (tenore)
  • Cleofide Regina d'una parte dell'Indie, amante di Poro (soprano)
  • Erissena Sorella di Poro (soprano)
  • Poro Re d'una parte dell'Indie, amante di Cleofide (sopranista)
  • Gandarte Generale dell'armi di Poro, amante di Erissena (sopranista)
  • Timagene Confidente d'Alessandro e nemico occulto del medesimo (tenore)
Autografoassente, solo una copia dei 3 atti degli anni '60 del 1700, senza l'ouverture e conservata alla Bibliothèque nationale de France

Alessandro nell'Indie è un dramma per musica in tre atti del compositore tedesco Johann Christian Bach su libretto di Pietro Metastasio. L'opera fu rappresentata per la prima volta il 20 gennaio 1762 al Teatro San Carlo di Napoli con Anton Raaff assieme alla cantata per tre voci ''La pace all'alma mia''.

Struttura dell'opera[modifica | modifica wikitesto]

  • Ouvertura - Allegro con spirito - Andante - Allegro assai
  • Atto I:
    • Scena 1:
      • Recitativo accompagnato - "Fermatevi o codardi"
      • Aria - ''E' prezzo leggero'' (Gandarte)
    • Scena 2:
      • Recitativo - ''In vano empia fortuna''
    • Scena 3:
      • Recitativo - ''O ammirabili sempre''
      • Aria - ''Vil trofeo'' (Alessandro)
    • Scena 4
      • Recitativo - ''O rimprovero acerbo''
    • Scena 5:
      • Recitativo - ''Ma qual sorte è la mia'
      • Aria - ''O su gli estivi ardori'' (Timagene)
    • Scena 6:
      • Recitativo - ''Perfidi! Qual riparo, qual rimedio adoperar''
      • Cavata- ''Se mai più sarò geloso'' (Poro)
    • Scena 7:
      • Recitativo - ''Erissena! Che veggo!''
      • Aria - ''Se mai turbo il tuo riposo'' (Cleofide)
    • Scena 8:
      • Recitativo - ''Erissena che dici?''
    • Scena 9:
      • Recitativo - Dove mio Re?
      • Aria - ''Se possono tanto'' (Poro)
    • Scena 10:
      • Recitativo - ''Principessa adorata''
      • Aria - ''Compagni nell'amore'' (Erissena)
    • Scena 11:
      • Recitativo - ''Non condannarmi, Amico"
      • Marcia
    • Scena 12:
      • Recitativo - ''Ciò che t'offro Alessandro, è quanto di più raro''
    • Scena 13:
      • Recitativo - ''Monarca, il Duce Asbite''
    • Scena 14:
      • Recitativo - ''Eccola. O gelosia''
      • Aria - ''Se amore ha questo petto'' (Alessandro)
    • Scena 15:
      • Recitativo - ''Loda agli Dei''
      • Duetto - ''Se mai più sarò geloso'' (Cleofide e Poro)
  • Atto II:
    • Scena 1:
      • Recitativo - ''E passerà l'Idaspe''
    • Scena 2:
      • Recitativo - ''Poro, Gandarte, arriva''
    • Scena 3:
      • Recitativo - ''Poro,Ove corri!''
      • Aria - ''Non sarei sì sventurata'' (Erissena)
      • Coro - ''Servo si erge sì grande'' (SATB)
    • Scena 4:
      • Recitativo- ''Signor, l'India festiva, esulta al tuo passaggio''
    • Scene 5
      • Recitativo - ''Mio ben, lasciami''
      • Recitativo accompagnato- ''Oh Dio qual gelo! qual timor''
      • Aria - ''Oh Dio la man mi trema'' (Poro)
      • Recitativo - ''O tenerezze! O pene!''
    • Scena 6:
      • Recitativo - ''Crudel t'arresta''
    • Scena 7:
      • Recitativo - ''Le Greche schiere, Signor vieni a sedar''
    • Scena 8:
      • Recitativo - ''Macedoni, alla Reggia''
      • Aria - ''Digli ch'io son fedele'' (Cleofide)
    • Scena 9:
      • Recitativo- ''Tenerezze ingegnose''
      • Aria - ''Destrier che all'armi'' (Poro)
    • Scena 10:
      • Recitativo - ''E tentò di svenarti!''
    • Scena 11:
      • Recitativo -''Per salvarti io regina''
      • Aria - ''Se è ver che t'accendi'' (Alessandro)
    • Scena 12:
      • Recitativo- ''Chi sperava, o Gandarte, tanta felicità''
      • Aria - ''Se il ciel mi divide'' (Cleofide)
    • Scena 13:
      • Recitativo - ''Adorata Erissena''
    • Scena 14:
      • Recitativo - ''Ah fermati...ove vai!''
      • Aria - ''Di vendermi la Calma'' (Gandarte)
  • Atto III
    • Scene 1
      • Recitativo - ''Erissena. Che miro, Poro tu vivi?''
    • Scena 2:
      • Recitativo - ''Sì funesto comando amareggia il piacer''
    • Scene 3:
      • Recitativo - ''Regina è dunque vero''
    • Scena 4:
      • Recitativo- ''Cleofide, sì presto non sperai le lacrime sul ciglio''
      • Aria - ''Se troppo crede al ciglio'' (Cleofide)
    • Scena 5:
      • Recitativo - ''Chi non avria creduto verace il suo dolor''
    • Scena 6:
      • Recitativo- ''Per qual via non pensata'
    • Scena 7:
      • Recitativo accompagnato - ''Ma Cleofide attende''
      • Aria - ''Non so d'onde viene'' (Alessandro)
    • Scena 8:
      • Recitativo - ''Ecco spezzato il solo debolissimo filo''
    • Scena 9:
      • Recitativo - ''Fermati! O ciel che fai''
      • Aria - ''Trafiggerò quel core'' (Poro)
    • Scena 10:
      • Recitativo - ''Gandarte, in questo stato non lasciarlo se m'ami''
      • Aria - ''Mio ben ricordati'' (Gandarte)
    • Scena 11:
      • Recitativo - ''inaspettati eventi, qual serie è questa"
      • Aria - "Son confusa Pastorella" (Erissena)
    • Scena 12:
      • Recitativo - "Nell'odorata pira si destino le fiamme"
      • Cavata - "Ombra che giri intorno" (Cleofide)
    • Scena ultima:
      • Recitativo- "Qui prigioniero giunge Poro"
      • Coro: "Serva ad eroe sì grande" (tutti)

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi Tipologia vocale Primi interpreti, 20 gennaio 1762. Direttore: Nicola Fabio
Alessandro (re di Macedonia ) tenore Anton Raaff
Poro (re dell'Indie del Panyab) sopranista Luigi Costa
Cleofide (regina di una parte dell'Indie) soprano Clementina Spagnoli "la Spagnoletta"
Timagene (confidente di Alessandro e nemico occulto) tenore Salvatore Consorti
Gandarte (generale dell'esercito di Poro) sopranista Tommaso Guarducci
Erissena (sorella di Poro) soprano Caterina Flavis


Ripresa in tempi moderni e registrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il dramma in tempi moderni fu rappresentato per la prima volta (e registrato) il 24 giugno 2000 al Schlosstheater di Potsdam; l'esecuzione fu affidata all'orchestra Akademie für Alte Musik sotto la direzione di Andreas Sperling.

Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica