Acido elvellico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'acido elvellico è un acido dibasico contenuto in alcune specie di funghi, tra le quali la Gyromitra esculenta, che per molto tempo è stato ritenuto l'agente principale di intossicazioni di natura emolitica (Boehm, 1885).

Recenti studi, tuttavia, (List e Luft, Università di Marburgo, 1968) hanno accertato che la causa delle intossicazioni non è l'acido elvellico e che il principio tossico della Gyromitra esculenta è una tossina aldeidica contenente azoto, conosciuta come gyromitrina, dalla cui idrolisi endogena si produce la monometil-idrazina - MMH). Sarebbe quest'ultima la responsabile, con meccanismo ossidoriduttivo, della lisi dei globuli rossi.

Fu isolato per la prima volta dal fungo Helvella infula [1].

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Relativo ai funghi del genere Helvella.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Robert Alan Lewis, Lewis' dictionary of toxicology, 1998, p. 551.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]