Abo di Tiflis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sant'Abo di Tiflis
Saint Abo of Tiflis.jpg
 

Martire

 
NascitaBagdad
Morte6 gennaio 786
Venerato daChiesa cattolica
Ricorrenza6 gennaio

Abo di Tiflis (Baghdad, ... – Tiflis, 6 gennaio 786) nacque da padre arabo e fu educato nella religione musulmana ma si convertì al cattolicesimo e martirizzato per questo, è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 776 lasciò Baghdad per la Georgia, dove intraprese lo studio della Bibbia e dei primi rudimenti della religione cristiana. Aderì molto presto alla fede cattolica e, a seguito di persecuzioni, iniziò una lunga serie di peregrinazioni nelle terre settentrionali.

Decise poi di rientrare in patria nonostante fosse considerato dagli arabi un infedele. Si stabilì a Tiflis (odierna Tbilisi), dove rimase tre anni, vivendo della carità e acquistandosi fama di perfetto cristiano.

Il rifiuto di abiurare la sua fede procurò la sua condanna a morte e lo strazio della salma, che fu in parte arsa e in parte dispersa nelle acque del fiume Mtkvari.

Secondo la tradizione, una colonna di fuoco indicò ai cristiani il luogo in cui si trovavano, casualmente raccolti nella melma, i resti del santo. Sul luogo del martirio fu eretta una cappella.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sant'Abo di Tiflis, in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.