Étienne Balsan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Étienne de Balsan (Parigi, 11 febbraio 18781953) è stato un giocatore di polo e allevatore di cavalli francese, noto come uno dei protagonisti del bel mondo parigino e che fu il primo finanziatore della grande stilista francese Coco Chanel, di cui fu anche l'amante,[1] che trasformò l'attività artigianale della moda in una grande industria di importanza internazionale.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Il padre era un imprenditore tessile di Chateauroux, nel dipartimento dell'Indre, specializzato nella produzione di panni per divise militari, allora del caratteristico colore blu orizzonte. Étienne divenne ufficiale di cavalleria, ma poi lasciò l'esercito per diventare allevatore di cavalli e giocatore di polo.

Acquistò un castello, con annesso maneggio a Royallieu[2] nel bosco di Compiègne. In breve ricoprì insieme al fratello Jacques[3] un ruolo centrale nella buona società francese, anche se era di famiglia borghese e non aristocratica e, pur essendo abbiente, non poteva certo competere per ricchezza con i rappresentanti del bel mondo. Notò una ragazza sedicenne, destinata a diventare una nota imprenditrice nel ramo della moda, nota come Coco Chanel a cui fu anche legato sentimentalmente. La loro storia durò sei anni. Rimasero in buoni rapporti anche nel periodo successivo.[4]

Étienne aiutò la Chanel ad iniziare la sua attività di modista offrendole i locali dove operare ma soprattutto la presentò al giro dei propri amici molto influenti. I cappelli e i vestiti sfoggiati a Longchamp venivano poi comprati da tutte le dame. L'attività della Chanel non interessava più solo il mondo frivolo degli habitué degli ippodromi e delle ragazze del demi-monde, ma diventava la prima importante industria del settore moda di Francia, conquistando una rinomanza mondiale.

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Il personaggio Balsan è stato interpretato da attore Benoît Poelvoorde nel film Coco avant Chanel (2009) e da Rutger Hauer nella versione 1981 Chanel Solitaire. In televisione da Sagamore Stévenin.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Coco Chanel - Una vita per la moda, in tralestanzedianne
  2. ^ Il Gran Priz de Royallieu è dal 1922 uno delle più importanti gare ippiche francesi.
  3. ^ Jacques Balsan era noto come aviatore e per aver sposato Consuelo Vanderbilt, una delle più ricche ereditiere americane, divorziata da Charles Spencer-Churchill, IX duca di Marlborough.
  4. ^ Émilienne d'Alençon, anch'essa per anni amante di Balsan, celebre cabarettista, sfoggiò spesso abiti e soprattutto cappelli per lei creati dalla Chanel facendoli conoscere al bel mondo parigino.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Henry Coston, Dictionnaire des dynasties bourgeoises et du monde des affaires, éditions Alain Moreau, 1975, pp. 36-39
  • Paul Morand, L'allure de Chanel, Hermann, 1976, pp. 29-32
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie