Sottoslivellamento ST

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il termine sottoslivellamento ST (cui talvolta ci si riferisce con il termine depressione del tratto ST) fa riferimento ad un'alterazione dell'elettrocardiogramma di superficie.[1][2]

Riconoscimento del segmento ST[modifica | modifica sorgente]

Elettrocardiogramma che evidenza un sottoslivellamento del tratto ST.

Il segmento ST è definito come l'intervallo tra il complesso QRS e l'inizio dell'onda T.
Si ricorda che l'identificazione del segmento ST è decisamente più agevole nelle derivazioni precordiali sinistre.
L'unico motivo per cui il segmento ST riveste interesse elettrocardiografico e clinico è che esso non deve deviare per più di 1 mm sia al di sopra che al di sotto della linea isoelettrica.

Misura[modifica | modifica sorgente]

L'entità del sottoslivellamento del segmento ST può essere determinata misurando la distanza verticale tra traccia del paziente e la linea isoelettrica[3] -3 millimetri dal complesso QRS. Il sottoslivellamento del tratto ST è significativo se è superiore a 1 mm in V5, V6, o 1,5 mm in AVF o D3. In un test di stress cardiaco , una depressione ST di almeno 1 mm dopo somministrazione di adenosina indica una ischemia reversibile. Similmente una prova da sforzo richiede una depressione ST di almeno 2 mm per essere significativa nell'indicare una ischemia reversibile.[4]

Cause[modifica | modifica sorgente]

Il sottoslivellamento del tratto ST è spesso un segno di ischemia del miocardio, di cui l'insufficienza coronarica è una delle cause principali.
Esistono comunque altre malattie che possono determinare sottoslivellamento del tratto ST e fra queste:

  • Ischemia subendocardica[5]
  • Infarto del miocardio[3]
  • Infarto miocardico non-Q[5]
  • Sottoslivellamenti speculari in corso di un infarto miocardico acuto di tipo Q, nelle derivazioni che registrano da parti opposte a quelle in cui si verifica l'infarto (ad esempio depressione del tratto ST nelle derivazioni I e aVL in soggetti con infarto miocardico acuto inferiore in atto)[5]

Inoltre questo riscontro può essere una variante normale od un artefatto, ad esempio in caso di:

  • Pseudo-depressione ST, che è dovuta ad una linea isoelettrica instabile a causa di un cattivo contatto fra cute ed elettrodi[5]
  • Depressione giunzionale, ossia del punto J e della parte prossimale del segmento ST, fenomeno fisiologico legato alla ripolarizzazione atriale.[5]
  • Iperventilazione[5]

Altre cause, non ischemiche, di depressione del segmento ST sono:

  • Effetto collaterale della digossina[3][5]
  • Ipokaliemia[3][5]
  • Ipertrofia ventricolare destra o sinistra[5]
  • Anomalie della conduzione intraventricolare (ad esempio, blocco di branca destra o sinistra,WPW ed altre)[5]
  • Ipotermia[3]
  • Tachicardia[3]
  • Prolasso della valvola mitrale[5]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Okin PM, Devereux RB, Kors JA, et al., Computerized ST depression analysis improves prediction of all-cause and cardiovascular mortality: the strong heart study in Ann Noninvasive Electrocardiol, vol. 6, nº 2, aprile 2001, pp. 107–16, DOI:10.1111/j.1542-474X.2001.tb00094.x, PMID 11333167.
  2. ^ Okin PM, Roman MJ, Lee ET, Galloway JM, Howard BV, Devereux RB, Combined echocardiographic left ventricular hypertrophy and electrocardiographic ST depression improve prediction of mortality in American Indians: the Strong Heart Study in Hypertension, vol. 43, nº 4, aprile 2004, pp. 769–74, DOI:10.1161/01.HYP.0000118585.73688.c6, PMID 14769809.
  3. ^ a b c d e f madscientist software > MicroEKG Manual Retrieved September 2010
  4. ^ Yap, LB, Arshad, W., Jain, A.; Kurbaan, AS; Garvie, NW (2005). "Significato della depressione ST durante sforzo treadmill e adenosina imaging di perfusione miocardica dell'infusione". L'International Journal of Cardiovascular Imaging 21 (2-3): 253-258; discussione 258-60. doi : 10.1007/s10554-004-2458-y . PMID 16015437
  5. ^ a b c d e f g h i j k X. ST Segment Abnormalities Frank G. Yanowitz, MD. University of Utah School of Medicine
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina