Sindrome da post-poliomielite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Sindrome da post-poliomielite
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 138
ICD-10 (EN) B91

In seguito alla poliomielite, nelle persone guarite possono manifestarsi alcune manifestazioni in modo regolare, questa viene definita sindrome da post-poliomielite . L'inizio della sindrome non deve per forza avvenire subito dopo la guarigione, in molti casi può comparire anche molti anni (20-40[1]) dopo la malattia acuta.

Epidemiologia[modifica | modifica wikitesto]

La sindrome da post-poliomielite si mostra in circa il 25–50% delle persone che sopravvivono alla malattia.[2]

Sintomatologia[modifica | modifica wikitesto]

Fra i sintomi e i segni clinici ritroviamo debolezza e affaticamento che riguardano i gruppi muscolari inizialmente interessati dalla forma acuta.

Terapia[modifica | modifica wikitesto]

Il trattamento è solo palliativo e mira con la somministrazione di analgesici alla diminuzione del dolore.

Prognosi[modifica | modifica wikitesto]

Non esistono dati sufficienti per stimare con certezza la prognosi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aston JW Jr., Post-polio syndrome. An emerging threat to polio survivors. in Postgrad Med., vol. 92, 1992, pp. 249-56.
  2. ^ B Jubelt, J Drucket, Poliomyelitis and the Post-Polio Syndrome in Motor Disorders p. 381, Philadelphia, Lippincott Williams and Wilkins, 1999.
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina