Pronome possessivo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I pronomi possessivi servono a precisare a chi appartengono la persona, l'animale o la cosa indicati dal nome che sostituiscono. Si presentano con le stesse forme degli aggettivi a cui corrispondono. Nell'uso pronominale, il pronome possessivo è sempre preceduto dall'articolo determinativo o da una preposizione articolata.

Oltre ai sei principali esistono altri due pronomi possessivi di terza persona, proprio ed altrui:

  • proprio si usa solamente quando colui che possiede qualcosa è il soggetto della frase
  • altrui è invariabile, sta a significare "di altri" (in realtà è poco usato come pronome).

Sotto forma di pronomi, i possessivi vengono sempre usati con l'articolo.

I pers. sing. Mio
II pers. sing. Tuo
III pers. sing. Suo
I pers. plur. Nostro
II pers. plur. Vostro
III pers. plur. Loro
III pers. Proprio
III pers. Altrui

Per chiarire la differenza tra pronome e aggettivo possessivo si veda il seguente esempio:

  • La mia mela è verde, la sua è rossa

Mentre mia è in questo caso aggettivo possessivo, sua è invece pronome possessivo.

L'uso sostantivato[modifica | modifica wikitesto]

In molte espressioni, il pronome possessivo può essere usato con valore di sostantivo con alcuni significati particolari, ad esempio:

  • Ognuno ha il diritto di dire la sua = Ognuno ha il diritto di esprimere la propria opinione.
  • Essi sono dei nostri = Essi sono del nostro gruppo.