Cordotomia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Esculaap4.svg Cordotomia Esculaap4.svg
procedura chirurgica
Classificazione e risorse esterne
ICD-9 03.2
MeSH D002818

La cordotomia è la resezione chirurgica di fasci di fibre nervose sensitive del midollo spinale, che punta ad ottenere la perdita del dolore e della percezione della temperatura.[1][2] Questa procedura è comunemente eseguita su pazienti con dolore severo a causa di cancro o altre malattie per le quali non esiste attualmente alcuna cura. La cordotomia antero-laterale è efficace per alleviare un dolore somatico unilaterale, le cordotomie bilaterali possono essere richieste per dolore viscerali o bilaterali.

La cordotomia percutanea è quella più usuale, eseguita durante una fluoroscopia digitale, mentre il paziente è sotto anestesia locale.[3] La cordotomia aperta, che richiede una laminectomia, è spesso rischiosa per i pazienti con scarse condizioni di salute, ma può essere necessaria se quella percutanea non è fattibile o ne è stato fallito un tentativo.

È utilizzata esclusivamente per attenuare il dolore per cui il trattamento al livello 3 della scala dell'organizzazione mondiale della sanità si è rivelato inefficace.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cordotomia in Treccani.it - Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  2. ^ Cordotomia
  3. ^ Cordotomia cervicale percutanea
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina