Collegio Paolo VI

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Collegio Paolo VI è un collegio dell'Università Cattolica del Sacro Cuore nato negli anni '60 grazie alla volontà di Papa Paolo VI.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il progetto dell'edificio è stato eseguito da Gio Ponti. La sua struttura fa parte del complesso architettonico della Parrocchia di S. Francesco d'Assisi al Fopponino progettata anch'essa da Giò Ponti nel '61 e i cui lavori terminarono nel 1964. Inizialmente l'incarico era stato affidato a Giovanni Muzio, il quale aveva già progettato varie strutture della Università Cattolica del Sacro Cuore, ma i suoi progetti vennero accantonati.

I membri della direzione del collegio appartengono al mondo accademico. L'assistente spirituale è un sacerdote appartenente al Centro Pastorale[1]. La gestione logistica del Collegio Paolo VI è esercitata direttamente dall'Università Cattolica attraverso EDUCatt [2], la fondazione che ha lo scopo di attuare il diritto allo studio secondo le direttive nazionali e regionali.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Centro Pastorale dell'Università Cattolica [1]
  2. ^ Ente per il diritto allo studio universitario [2]


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Sito ufficiale