Caccia all'unicorno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'unicorno in cattività

La caccia all'unicorno è il titolo convenzionale attribuito a un ciclo di arazzi realizzati tra il 1495 e il 1505. I sette pannelli che compongono l'insieme mostrano un gruppo di nobili che danno la caccia con i cani a un unicorno e, infine, lo catturano.

Come molte opere del medioevo, le sue origini si perdono nella leggenda: il manufatto non porta una firma, né marchio dell'arazzeria che lo ha intessuto, né nomi di artista o di tessitori, né si conosce la destinazione e l'uso originale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Gli arazzi appartennero per secoli alla famiglia francese La Rochefoucauld. Nel 1922 John Davison Rockefeller jr li acquistò e nel 1937 li donò al Metropolitan Museum of Art in New York. Esposti nel The Cloisters, che ospita la collezione medievale del museo, nel 1998 furono ripuliti e restaurati. Con la rimozione della tela di lino che rivestiva la parte posteriore si scoprì che i colori del retro, non intaccati dalla luce, erano molto più brillanti di quelli del fronte, peraltro ancora abbastanza vividi.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]