Autostrada A20

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Autostrada A20
Autostrada Messina-Palermo
Autostrada A20 Italia.svg
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regioni Sicilia Sicilia
Mappa della Autostrada A20
Dati
Classificazione Autostrada
Inizio Messina
Fine A19 presso Buonfornello
Lunghezza 183[1] km
Data apertura 1972[2] (primo tratto aperto)
Gestore Consorzio per le Autostrade Siciliane
Percorso
Strade europee Italian traffic signs - strada europea 45.svg · Italian traffic signs - strada europea 90.svg

L'autostrada A20, lunga 183 km, gestita dal Consorzio per le Autostrade Siciliane, è un'autostrada soggetta al pagamento del pedaggio.

L'A20, seppur chiamata Messina-Palermo, in realtà termina a Buonfornello. È necessario percorrere altri 46 km dell'A19, gratuita, per raggiungere il capoluogo siciliano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 gennaio 1969 la Technital Spa, società di Verona, si aggiudica l'appalto per la costruzione dei primi 12 chilometri di autostrada, all'interno del Comune di Messina, tratto che va dallo svincolo Messina Boccetta a quello di Villafranca Tirrena[3].

Nel 1971 vengono appaltati successivi 13 chilometri, da Brolo a Rocca di Caprileone. Nel 1972, a poco più di tre anni dal primo bando, s'inaugura la tratta Boccetta-Villafranca. Da quel momento tutto sembra andare per il meglio. I lavori proseguono speditamente. Ma nel 1975 la legge "Bucalossi", mette un freno agli appalti e consente solo il completamento di quelli già avviati.

Nel 1977 si completa la tratta Brolo-Rocca di Caprileone, un anno dopo la Patti-Brolo di 18 chilometri. Poi i bandi di gara si fermano per 7 anni. Le ditte portano avanti a singhiozzo i lavori assegnati prima della Bucalossi. Si teme un fermo a tempo indeterminato dei lavori.

Ma nel 1982, su intervento di alcuni senatori, il parlamento dà nuovo slancio ai lavori. Così nel 1984, il Consorzio Messina-Patti, presieduto da Vincenzo Ardizzone che fino ad allora aveva gestito la realizzazione dell'autostrada, indice nuovi appalti. Nascono nuovi problemi, contrasti fra i comuni coinvolti che chiedono accavallandosisi fondi al governo di Roma, clientelismo politico delle ditte appaltatrici e anche i parlamentari regionali gelosi del loro elettorato locale intralciano una spedita conclusione dei lavori.

Nel 1988 viene aperto il tratto tra Rocca di Caprileone e Sant'Agata di Militello.

Nel 1992 viene aperto il tratto tra Sant'Agata di Militello e lo svincolo provvisorio di Furiano, appena 8 chilometri, con la "Barriera Furiano", dismessa nel 2006 dopo l'apertura del tratto Furiano-Castelbuono, che segnava il termine dell'autostrada A20 e posizionata immediatamente dopo lo svincolo di Sant'Agata di Militello direzione Palermo.

Tratta Inaugurazione
BoccettaDivieto 1º giugno 1972
Divieto – Rometta 23 febbraio 1973
MilazzoPatti 30 settembre 1973
Rometta – Milazzo 4 dicembre 1973
Centro - Boccetta 29 luglio 1974
Cefalù OvestBuonfornello 16 novembre 1974
Tremestieri - Centro 21 novembre 1974
Cefalù Est – Cefalù Ovest 15 luglio 1977
Brolo - Rocca di Capri Leone 23 ottobre 1977
Patti - Brolo 5 agosto 1978
Rocca di Capri Leone – Sant'Agata di Militello 18 dicembre 1988
Sant'Agata di Militello – Furiano 9 agosto 1992
Castelbuono – Cefalù Est 28 luglio 1998
Furiano – Castelbuono 21 luglio 2005

Anche in Sicilia, però, si diffonde Tangentopoli. La procura palermitana apre un'indagine sugli appalti per l'autostrada. Nel mirino finisce la ditta di Filippo Salamone (fratello del magistrato bresciano Fabio), arrestato successivamente per concorso in associazione mafiosa. I lavori vengono nuovamente interrotti. Anche i vertici del Consorzio vengono investiti dal ciclone di Mani Pulite[3].

Nel 1997 viene costituito il Consorzio per le Autostrade Siciliane (CAS), che raggruppa gli altri consorzi autostradali dell'intera regione, ma solo nel 1998 riprendono i lavori con il tratto Cefalù-Pollina-Castelbuono.

La macchina è ripartita, i dirigenti ricominciano a firmare ma i fondi scarseggiano sempre più. Le ditte appaltatrici non sono più foraggiate e si susseguono i fallimenti. Si apre la stagione dei contenziosi e delle revoche di appalti già assegnati.

Nel 1999 la Procura di Messina invia sei avvisi di garanzia ad alcuni amministratori locali per l'appalto dello svincolo di Messina Giostra, aggiudicato tre anni prima con un ribasso del 27% sulla base d'asta.

Nel 2001 ed a soli 41 km dalla fine, il governo di Angelo Capodicasa (Ds) firma con il Ministero dei Lavori Pubblici, l'accordo di programma quadro con lo stanziamento di 300 milioni di euro. I lavori possono ripartire. Per garantire maggiore sicurezza contro le infiltrazioni mafiose il CAS, firma nella Prefettura di Messina un protocollo di legalità con l'ANAS, i sindacati, l'Inps e l'Inail.

Il 21 dicembre 2004, viene inaugurato l'ultimo tratto tra Castelbuono e lo svincolo provvisorio di Furiano, completo solo in direzione Messina, in presenza dell'allora Presidente del Consiglio dei ministri Silvio Berlusconi e il presidente della regione Cuffaro. A causa di ultimi lavori della galleria Piano Paradiso e del correlato tratto Tusa-Castelbuono, in direzione Palermo, l'apertura completa al traffico in entrambi le direzioni, avviene circa sei mesi dopo. Nel frattempo per percorrere il tratto da Messina a Palermo si rese necessaria l'uscita obbligatoria allo svincolo di Tusa ed il rientro a quello di Castelbuono .[4].

Finalmente, il 21 luglio 2005[5], viene aperta al traffico, anche in direzione Palermo, la tratta di quasi 11 km tra Tusa e Castelbuono, completando così dopo 36 anni l'Autostrada A20, non per nulla soprannominata 'eterna incompiuta'. L'intera opera è costata più di 700 milioni di euro, circa 4 milioni per ogni chilometro[6], a cui vanno aggiunti i soldi pubblici spesi nella numerose cause per contenziosi con le ditte appaltatrici che hanno caratterizzato tutto l'iter di costruzione.

L'autostrada oggi[modifica | modifica wikitesto]

L'autostrada A20 nei pressi di Torregrotta

Per la Sicilia si tratta di un'arteria di fondamentale importanza perché collega il capoluogo di Regione a Messina, necessario soprattutto per chi deve andare in Calabria o in altre regioni. A causa dell'orografia complessa, l'autostrada ha richiesto l'adozione di ardite soluzioni di ingegneria, e gran parte del tracciato, a due corsie per senso di marcia, risulta costruito a mezza costa con un susseguirsi di gallerie e viadotti.

L'A20 ha inizio nella zona sud di Messina come prosecuzione, senza soluzione di continuità, dell'autostrada A18. Il primo tratto dell'autostrada, fino allo svincolo di Messina Boccetta, è libero da pedaggio. Proseguendo lungo la costa tirrenica siciliana, dopo aver attraversato i monti Peloritani, il tracciato si snoda dapprima in un paesaggio collinare con scorci sul mare. Poi lo scenario diventa gradualmente pianeggiante, attraversando la valle del Niceto e l'ampia piana di Milazzo. Dopo lo svincolo di Falcone vi sono una serie di lunghe gallerie in corrispondenza di altrettanti promontori a cavallo tra i monti Peloritani e i monti Nebrodi. Proseguendo verso Palermo, le gallerie sono intervallate da viadotti molto alti che attraversano le strette e profonde valli tra i versanti costieri dei Monti Nebrodi. L'autostrada giunge infine alla barriera di Buonfornello confluendo nella A19.

Nel 2010 l'arteria ha registrato un traffico di oltre 24 milioni di veicoli[7].

Tabella percorso[modifica | modifica wikitesto]

Autostrada A20 Italia.svg
Messina - Palermo
Tipo Indicazione[8][9] ↓km↓ ↑km↑ Provincia Strada europea
Italian traffic signs - autostrada.svg Italian traffic signs - strada europea 45.svg Autostrada A18 Italia.svg Catania 0,0 183,0 ME Italian traffic signs - strada europea 45.svg
Zeichen 314.svg Area di parcheggio "Tremestieri" - 182,9
AB-AS-grün.svg Messina sud - Tremestieri 0,6 182,4
AB-Tank.svg Area di servizio "Tremestieri ovest" - 181,5
AB-AS-grün.svg Messina - San Filippo 3,8 179,2
AB-AS-grün.svg Messina - Gazzi 5,1 177,9
AB-AS-grün.svg Italian traffic signs - strada europea 45.svg Italian traffic signs - strada europea 90.svg Messina centro
RWB Fähre(L).svg Traghetti per Villa San Giovanni
7,0 176,0 Italian traffic signs - strada europea 45.svg Italian traffic signs - strada europea 90.svg
AB-AS-grün.svg Messina - Boccetta
RWB Fähre(L).svg Traghetti per Villa San Giovanni
9,0 174,0 Italian traffic signs - strada europea 90.svg
Zeichen 314.svg Area di parcheggio "Trapani" 10,1 -
AB-AS-grün.svg Messina - Giostra - Annunziata
(provvisoriamente solo entrata in entrambe le direzioni)
12,0 171,0
Zeichen 314.svg Area di parcheggio "Salici" - 166,8
Italian traffic signs - stazione.svg Barriera Messina nord 20,5 162,5
AB-AS-grün.svg Villafranca Tirrena
(solo uscita direzione Palermo, entrata direzione Messina)
20,5 162,5
AB-Tank.svg Area di servizio "Divieto" 22,0 161,0
AB-AS-grün.svg Rometta 24,0 159,0
Zeichen 314.svg Area di parcheggio "Ronetto" 26,8 -
AB-AS-grün.svg Milazzo - Isole Eolie 38,0 145,0
AB-Tank.svg Area di servizio "Olivarella sud" - 143,0
AB-AS-grün.svg Barcellona Pozzo di Gotto 46,6 136,4
Zeichen 314.svg Area di parcheggio "Bazia" 54,3 128,7
AB-AS-grün.svg Falcone 58,2 124,8
AB-Tank.svg Area di servizio "Tindari" 60,9 122,1
AB-AS-grün.svg Patti 66,7 116,3
Zeichen 314.svg Area di parcheggio "Praia" - 114,3
Zeichen 314.svg Area di parcheggio "Cicero" 72,1 -
Zeichen 314.svg Area di parcheggio "Sant'Angelo di Brolo" 81,0 -
AB-AS-grün.svg Brolo - Capo d'Orlando est 84,1 98,9
Zeichen 314.svg Area di parcheggio "San Gregorio" 89,5 93,5
AB-AS-grün.svg Rocca di Capri Leone - Capo d'Orlando ovest 97,4 85,6
AB-AS-grün.svg Sant'Agata di Militello 107,1 75,9
AB-Tank.svg Area di servizio "Acquedolci sud" - 74,0
Zeichen 314.svg Area di parcheggio -  ?
Zeichen 314.svg Area di parcheggio  ? -
AB-AS-grün.svg Reitano - Santo Stefano di Camastra-Mistretta 134,4 48,5
Zeichen 314.svg Area di parcheggio
AB-AS-grün.svg Tusa 145,0 40,4
Zeichen 314.svg Area di parcheggio  ?  ? PA
AB-AS-grün.svg Castelbuono - Pollina 153,6 29,4
Zeichen 314.svg Area di parcheggio  ? -
Zeichen 314.svg Area di parcheggio "Santa Lucia" - 16,7
AB-AS-grün.svg Cefalù 166,8 16,2
Zeichen 314.svg Area di parcheggio "Campofelice" 178,8 4,2
Italian traffic signs - stazione.svg Barriera Buonfornello 181,8 1,2
AB-Vzw-grün.svg Italian traffic signs - strada europea 90.svg Italian traffic signs - strada europea 932.svg Autostrada A19 Italia.svg Palermo-Catania 183,0 0,0

Viadotti[modifica | modifica wikitesto]

  • Viadotto Carbone
  • Viadotto Malpertugio
  • Viadotto S.Stefano di Camastra
  • Viadotto Canneto
  • Viadotto Caronia
  • Viadotto S.Agata

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • 282 viadotti, con campate variabili da un minimo di 19 metri a un massimo di 1.101 metri;
  • 124 gallerie naturali (per complessivi 112,408 km);
  • 31 gallerie artificiali (per complessivi 5,720 km)

Lavori e progetti[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 maggio 2013 è stato aperto solo in entrata lo svincolo Messina Giostra, destinato a servire l'omonima zona nord della città e, attraverso una galleria a canna unica e doppio senso di marcia già inaugurata, la zona Annunziata. Per la parte in uscita, i lavori sono ancora in corso.

Sono in progetto i seguenti svincoli:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ TE - Trasporti Eccezionali - Rami autostradali
  2. ^ The World's longest Tunnel Page: Motorways in Italy
  3. ^ a b Un'autostrada senza ritorno, 22 dicembre 2004, p. 1.
  4. ^ L'autostrada più inaugurata d'Italia, 21 dicembre 2004, p. 1.
  5. ^ 'Palermo Messina' guida a zigzag sull'autostrada, 21 luglio 2005, p. 1.
  6. ^ Girodivite: Un'autostrada senza ritorno
  7. ^ Transiti veicolari annuali (PDF), Consorzio per le Autostrade Siciliane. URL consultato il 1º marzo 2011.
  8. ^ Percorso Autostrada A20 - prima parte, Consorzio per le Autostrade Siciliane. URL consultato il 15 settembre 2014.
  9. ^ Percorso Autostrada A20 - seconda parte, Consorzio per le Autostrade Siciliane. URL consultato il 15 settembre 2014.
  10. ^ GURS Parte I n. 3 del 2006
  11. ^ a b Ecco come cambieranno A 18 e A 20, 30 marzo 2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]