Tintometro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il tintometro è un macchinario che consente di mescolare tra di loro colori e tinte differenti, allo scopo di ottenere dei colori particolari, personalizzati diversi da quelli offerti comunemente sul mercato e già preparati.

Col tintometro possono essere composti colori e smalti di varia base, sia per pitture murali, o qualsiasi altra superficie.

Funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Il tintometro è costituito generalmente da più di dieci serbatoi, ciascuno dei quali contiene un particolare colore. Attraverso un sistema elettromeccanico, vengono miscelati i colori di base contenuti nei serbatoi per creare una tinta predeterminata. In tal modo il tintometro è in grado di elaborare qualche migliaio di tinte diverse.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tintometro, su treccani.it. URL consultato il 22 giugno 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Scienza e tecnica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scienza e tecnica