Tecnica del maschio sterile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La tecnica dell'insetto sterile, in lingua inglese Sterile Insect Technique, è un sistema di controllo genetico degli insetti nocivi che prevede l'allevamento della specie da combattere, la sterilizzazione dei maschi e il loro rilascio nell'ambiente. I maschi sterili accoppiandosi con le femmine selvatiche le renderanno incapaci di produrre progenie determinando così nel tempo il crollo della popolazione. Risulta che sia stato Edward F. Knipling il primo a pensare possibile la lotta genetica agli insetti parlandone ai suoi collaboratori nel 1938. Tra i pionieri possiamo citare anche A.S. Serebrovskii, R.C. Bushland e F.L. Vanderplank.
È del 1954 il primo grande successo nell’applicazione della tecnica, quando la mosca del bestiame Cochliomyia hominivorax viene eliminata dall'isola di Curacao e a seguire in tutto il sud degli Stati Uniti e negli stati del Centro America fino a Panama.