Sultanato di Mascate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sultanato di Mascate
Sultanato di Mascate – Bandiera
Dati amministrativi
Nome ufficialeسلطنة مسقط
Lingue ufficialiarabo
Lingue parlatepersiano, turco
CapitaleMascate
Politica
Forma di governoMonarchia assoluta di carattere islamico (sultanato)
Nascita1650 con Sulṭān bin Sayf
CausaFondazione del sultanato
Fine1820
CausaUnione con l'Imamato di Oman
Territorio e popolazione
Religione e società
Religioni preminentiislam
Religione di Statoislam
Maskat & Oman map.png
Evoluzione storica
Succeduto daFlag of Muscat.svg Sultanato di Mascate e Oman

Il sultanato di Mascate fu un dominio marittimo sorto nel XVII secolo che perdurò sino al 1820 quando venne unificato al già esistente imamato di Oman a formare il sultanato di Mascate e Oman.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1745 Nadir, scià di Persia, pensò di prendere il controllo del Golfo Persico e per poter controllare al meglio i porti locali ed il commercio nell'area, pensò di conquistare anche parte della penisola araba.

Nadir istituì una grande flotta nei porti a nord che successivamente inviò verso Mascate che venne conquistata, permettendo così di ripopolare l'area coi persiani. Quando Nadir Shah venne assassinato nel 1747 il suo impero andò disgregandosi e pertanto il sultanato di Oman riprese la propria indipendenza dalla dinastia Afsharide, lasciando indipendente quello di Mascate.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Storia Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia