San Giovanni Evangelista a Patmos (Tiziano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Giovanni Evangelista a Patmos
St John Evangelist na Patmos.jpg
AutoreTiziano Vecellio
Data1553- 1550 circa
Tecnicaolio su tela
Dimensioni237.6×263 cm
UbicazioneNational Gallery of Art, Washington.

San Giovanni Evangelista a Patmos è un dipinto del pittore veneto Tiziano Vecellio realizzato circa nel 1553- 1555 e conservato nella National Gallery of Art di Washington negli Stati Uniti d'America[1].

Descrizione e stile[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 1553-1555 circa Tiziano si impegnò a realizzare un dipinto su San Giovanni evangelista sull'isola di Patmos per la sala del consiglio della Scuola Grande di San Giovanni Evangelista a Venezia. La tela era originariamente posta sul soffitto come elemento decorativo principale, circondata da cherubini satirici, volti femminili e simboli dei quattro evangelisti.

Tiziano presenta il santo al momento della visione apocalittica inviata da Dio per per scrivere l'Apocalisse. La figura è dipinta da una prospettiva bassa contro il cielo, il che rende la sagoma dell'apostolo accorciata radicalmente, raggomitolata con braccia e le gambe piegate; veste con un abito rosaceo e ha un soprabito rosso ampio non indossato che posa tra la spalla e il gomito. Nel piano è presente l'aquila che è il simbolo di dell'apostolo. Dio appare nel cielo in compagnia degli angeli; due linee lucenti che partano da Dio sfiorano la mano sinistra dell'evangelista e attraversando il cielo con nuvole.

Il soggetto di San Giovanni Evangelista a Patmos è stato intrapreso da molti artisti come Hieronymus Bosch.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Stefano Zuffi, Tiziano, Electa, 2004, p. 135.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura