Saladino Saladini Pilastri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saladino Saladini
Saladino Saladini.JPG

Senatore del Regno d'Italia
Legislature XVI

Commissario regio di Padova
Durata mandato 24 novembre 1904 –
26 luglio 1905
Predecessore Vittorio Moschini
Successore Giacomo Levi Civita

Saladino Saladini Pilastri (Cesena, 27 giugno 1846Cesena, 29 agosto 1923) è stato un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1861 fu con Garibaldi nel Trentino, fu deputato di Cesena e poi di Forlì per varie legislature, come pure sindaco della sua città. Fu senatore del Regno d'Italia nella XVI legislatura, prefetto a Padova e a Messina. Massone, nel 1895 fu affiliato alla Loggia "Propaganda Massonica" di Roma[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ V. Gnocchini, L'Italia dei Liberi Muratori, Mimesis-Erasmo, Milano-Roma, 2005, pp.245-246.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
Medaglia commemorativa delle campagne delle Guerre d'Indipendenza (1 barretta) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa delle campagne delle Guerre d'Indipendenza (1 barretta)
Medaglia a ricordo dell'Unità d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia a ricordo dell'Unità d'Italia

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]