Prova penetrometrica statica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I risultati di una prova penetrometrica statica

La prova penetrometrica statica, o CPT (Cone Penetration Test), è una prova eseguita in situ per poter determinare la stratificazione e le proprietà meccaniche del terreno. È indicata per tutti i terreni, tranne depositi ghiaiosi o terreni sabbiosi molto addensati. Sviluppato negli anni cinquanta in Olanda, è oggi in Italia uno dei più usati ed accettati test di campagna.
Uno dei principali vantaggi della CPT è la possibilità di ottenere dei dati in continuo. La prova consiste nell'infissione di una punta di forma conica (angolo di 60°, superficie di 10 cm², diametro di 35.7 mm, eventuale manicotto di superficie laterale di 150 cm²) all'interno del terreno. Durante l'avanzamento della punta, che avviene a velocità costante pari a 2 cm/s, vengono misurati la resistenza alla penetrazione della punta (qc) e l'attrito laterale (fs). Eventualmente è possibile utilizzare un manicotto scorrevole per la misura del resistenza laterale locale Rl. In questo caso la prova consisterà di un avanzamento di 4 cm del solo cono con spinta delle aste interne e misura di qc, seguito dall'avanzamento di 4 cm del cono e del manicotto e misura di Rl ed infine avanzamento di 12 cm dell'intera punta per ritornare alla posizione iniziale, senza nessuna misura.
Su alcuni penetrometri possono inoltre essere montati ulteriori sensori, come ad esempio trasduttori di pressione che consentono di misurare la pressione interstiziale (in questo caso si parla di CPTU) o accelerometri che permettono la registrazione di una sorgente sismica, in genere applicata al piano campagna (in questo caso si parla di S-CPTU).

Coefficiente di Begemann[modifica | modifica wikitesto]

Il coefficiente di Begemann[1] o Begemann Ratio è un valore definito:

Br

Tale coefficiente è molto utile per poter stimare in maniera speditiva i terreni attraversati , tale metodo si basa sul fatto che i terreni a grana grossa hanno una resistenza in punta elevata ed un basso attrito laterale, viceversa i terreni a grana fine.

Secondo l'autore i terreni vengono classificati in base al coefficiente:

Br < 15 argilla organica e torba

Br: 15- 20 Limo ed/o argilla inorganica

Br: 30-60 Limo sabbioso / sabbia limosa

Br >60 sabbia e/o ghiaia

Metodo di Schmertmann[modifica | modifica wikitesto]

Un metodo più accurato è il metodo di Schmertmann (1965), questo metodo come il precedente ha lo scopo di ricostruire la stratigrafia del sottosuolo sulla base dei dati di resistenza in punta ed attrito laterale.

Il metodo utilizza una carta tarata nei terreni degli USA centrali, il metodo confronta la

Rp in ordinate

%Fr nelle ascisse.

Sulla base dei valori ottenuti è possibile stimare con più accuratezza i terreni attraversati.

Bisogna ricordare che la prova CPT fornisce solo valori di resistenza, andrebbe sempre correlata ad un sondaggio geognostico con distanza non superiore a 30 metri per vincolare le proprietà meccaniche con la statigrafia reale del sito.

Stima di parametri Geotecnici[modifica | modifica wikitesto]

Anche se la prova di se per se non fornisce i parametri geotecnici del terreno, alcuni autori hanno formulato delle correlazioni empiriche per la stima dei parametri geomeccanici, per esempio è possibile ricavare il modulo edometrico, la coesione non drenata, la densità relativa, il modulo di Young , ecc...

  1. ^ Begemann, H. K. S, 1965, "The Friction Jacket Cone as an Aid in Determining the Soil Profile"; Proceedings, 6th ICSMFE, Montreal, Quebec, Canada, Vol I, pp.17-20.