Prova di pompaggio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Con prova di pompaggio si definisce una prova in situ che consenta di determinare una o più caratteristiche idrogeologiche di un acquifero attraverso il pompaggio di acqua da un pozzo.
A seconda che si stia estraendo o inserendo acqua le prove si dividono in: prove di emungimento e prove di immissione. In entrambi i casi i parametri idrogeologici vengono determinati dallo studio del cono di interferenza causato dalla prova.

Tipologie di prova[modifica | modifica wikitesto]

La prima distinzione che si può effettuare tra le prove di portata riguarda la tipologia di pompaggio che si andrà ad effettuare: in caso di estrazione di acqua dall'acquifero avremo le prove di emungimento, altrimenti in caso di introduzione di acqua nell'acquifero avremo "prove di immissione".

Prove di emungimento:

Tipo Descrizione Obbiettivi
SDT, prova a gradini Vengono eseguiti da 3 a 5 emungimenti con portate diverse e crescenti Equazione del pozzo, portata critica, efficienza
APT, prova a portata costante Viene eseguito un unico emungimento a portata costante Trasmissività, conducibilità idraulica, coefficiente di immagazzinamento
MAPT, prova combinata a fini multipli Diversi gradini di emungimento combinazione delle precedenti due prove

Prove di immissione:

Tipo Descrizione Obbiettivi
ST, Prova di iniezione iniezione rapida di un determinato volume Trasmissività, conducibilità idraulica, coefficiente di immagazzinamento
WPT, Prova di iniezione in pressione Iniezione di acqua in pressione Conducibilità idraulica
PT, Prova di decompressione pressurizzazione istantanea conducibilità idraulica

Prova di portata a gradini[modifica | modifica wikitesto]

La prova di portata a gradini o SDT (Step Drawdown Test) consiste nell'applicazione progressiva di diversi gradini di carico o pompaggio a portate crescenti. L'analisi degli abbassamenti registrati nella superficie piezometrica durante gli step di carico consentono di ottenere informazioni riguardo all'equazione caratteristica del pozzo, la portata di esercizio, la portata critica e l'efficienza della captazione.

Le portate dei gradini vengono scelte per assicurare uno stress sufficiente alla sua analisi ed in modo tale da coprire le portate di esercizio normali del pozzo [1]. La durata dei gradini è costante e può variare tra 30-120 minuti [2] oppure tra 100-180 minuti [1]. I gradini di portata vengono applicati uno in serie, subito dopo il termine del precedente gradino di carico e senza attendere il ristabilimento della quota piezometrica. Le portate stabilite per i gradini devono essere tra loro diverse e devono terminare in modo che l'ultima sia superiore alla portata d'esercizio prevista per il pozzo[3]. Successivamente al termine dell'ultimo gradino di carico possono essere registrati i livelli di risalita della piezometria per ulteriori analisi[2].

L'interpretazione delle prove a gradini può essere effettuata sia graficamente, attraverso l'utilizzo di grafici, sia tramite l'applicazione di formule.

Prova a portata costante[modifica | modifica wikitesto]

La prova a portata costante o APT (Aquifer Pumping Test) consiste nell'applicazione di un pompaggio a portata costante per un periodo sufficiente al raggiungimento di condizioni di equilibrio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Clark, 1977. Analysis and planning of stepdradown tests. Quarterly Journal of Engineering Geology. V. 10
  2. ^ a b Krusemann, de Ridder, 1990. Analysis and Evaluation of Pumping Tests Data. ILRI, Publ. 47, Netherlands
  3. ^ Custodio E., Llamas M.R., 2005. Idrologia Sotterranea (vol. 1). Flaccovio editore