Profit impact of marketing strategy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Profit Impact of Market Strategy (PIMS), in inglese letteralmente "impatto delle strategie di mercato sul profitto", è un progetto che ha preso avvio nel 1972 a Cambridge, presso il Marketing Science Institute affiliato alla Harvard Business School.

Ha creato un banca dati di unità di business e rami d'azienda - già oltre 4.000 in continua espansione - per esplorare la relazione tra strategia e prestazioni aziendali. La valutazione di tre categorie d'informazioni:

  • le condizioni del mercato
  • la posizione competitiva
  • i risultati economici e finanziari realizzati

permette di individuare i principi che rappresentano le fondamenta per le analisi che i dirigenti aziendali devono condurre per assumere decisioni di pianificazione strategica e organizzazione aziendale.

A differenza dei metodi di pianificazione di portafoglio, PIMS esplora numerose dimensioni della strategia e del mercato che hanno effetti significativi sulle prestazioni, quali la concentrazione e la differenziazione dell'offerta, la forza della concorrenza, l'intensità dell'investimento, la qualità del prodotto e del servizio, la produttività del lavoro. L'approccio econometrico utilizzato da PIMS deriva dai modelli strategici sviluppati da Sydney Schoeffler in General Electric.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • R. D. Buzzell e B. T. Gale, The PIMS principles, The Free Press, 1987
  • P. Ceccarelli e K. Roberts, I nuovi principi PIMS, Sperling & Kupfer Editori, 2002.
Economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia