Profit impact of marketing strategy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Profit Impact of Market Strategy (PIMS), in inglese letteralmente "impatto delle strategie di mercato sul profitto", è un progetto che ha preso avvio nel 1972 a Cambridge, presso il Marketing Science Institute affiliato alla Harvard Business School.

Ha creato un banca dati di unità di business e rami d'azienda - già oltre 4.000 in continua espansione - per esplorare la relazione tra strategia e prestazioni aziendali. La valutazione di tre categorie d'informazioni:

  • le condizioni del mercato
  • la posizione competitiva
  • i risultati economici e finanziari realizzati

permette di individuare i principi che rappresentano le fondamenta per le analisi che i dirigenti aziendali devono condurre per assumere decisioni di pianificazione strategica e organizzazione aziendale.

A differenza dei metodi di pianificazione di portafoglio, PIMS esplora numerose dimensioni della strategia e del mercato che hanno effetti significativi sulle prestazioni, quali la concentrazione e la differenziazione dell'offerta, la forza della concorrenza, l'intensità dell'investimento, la qualità del prodotto e del servizio, la produttività del lavoro. L'approccio econometrico utilizzato da PIMS deriva dai modelli strategici sviluppati da Sydney Schoeffler in General Electric.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • R. D. Buzzell e B. T. Gale, The PIMS principles, The Free Press, 1987
  • P. Ceccarelli e K. Roberts, I nuovi principi PIMS, Sperling & Kupfer Editori, 2002.
Economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia