Piccola italiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arti grafiche Trinacria, Norme per le organizzazioni delle Piccole e Giovani Italiane, Roma, s.d.

La piccola Italia era costituita, in tempo del fascismo in Italia, dalle ragazze di età compresa tra gli 8 e i 14 anni, in precedenza facevano parte dei figli della Lupa. Superati i 17 anni si entrava nelle Giovani Italiane.

La divisa[modifica | modifica wikitesto]

La loro uniforme era composta:

  • Berretto in maglia di seta nera con un bottone che fermava le estremità
  • Camicetta a maniche lunghe in piqué bianco,
  • Gonna in tessuto nero
  • Calze lunghe bianche.
  • Scarpette nere con laccio abbottonato.
  • Guanti di filo bianco.

Durante i periodi più freddi si aggiungeva una mantellina di lana nera. Esistevano anche i reparti cosiddetti pre-marinari, con indumenti simili a quelli dei marinai. L'uniforme non subì cambiamenti nel corso dei tempi.

Fregi distintivi gradi[modifica | modifica wikitesto]

Vi era uno scudetto di tessuto all'altezza del cuore, mentre sul braccio sinistro era indicato il reparto di appartenenza, le caposquadre si distinguevano per la listerella rossa appena sopra l'indicatore di reparto posto sul braccio sinistro.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Storia Illustrata, n. 258, maggio 1979, Mondadori (Uniformi del Fascismo di M.e L. Ricci)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]