Petsofas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Petsofas (greco: Πετσοφάς) è il sito archeologico di un santuario montano della civiltà minoica, situato nella parte orientale dell'isola di Creta[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il sito fu inizialmente utilizzato come luogo di culto senza operare alcun intervento umano se non per interventi minimi. Successivamente fu eretta costruzione a 5 stanze di cui si è mantenuta una porzione muro alta circa 1.8 metri. L'aggiunta di un edificio è abbastanza comune tra i pochi santuari montani che non furono abbandonati alla fine del Medio Elladico[2].

Rinvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Tra le statuine umane ed animali che si trovano nei santuari montani, Petsofas è l'unica a contenere statuine d'argilla di donnole e tartarughe. Alcuni sigilli cilindrici di Petsofas mostrano l'immagine di un uomo simile a quelle osservabili presso il sito minoico di Cnosso[3]. Lampade in pietra, altari e modelli di edifici in ceramica sono stati rinvenuti a Petsofas.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Donald W. Jones (1999) Peak Sanctuaries and Sacred Caves in Minoan Crete ISBN 91-7081-153-9
  2. ^ Petsofas Peak Sanctuary, cretanbeaches.com. URL consultato l'8 settembre 2017.
  3. ^ C. Michael Hogan, Knossos fieldnotes, The Modern Antiquarian (2007)