Peregrinaggio di tre giovani figliuoli del re di Serendippo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Peregrinaggio di tre giovani figliuoli del re di Serendippo
Frontespizio dei Peregrinaggi di Cristoforo Armeno - Particolare.jpeg
Particolare della copertina della prima edizione
AutoreCristoforo Armeno
1ª ed. originale1557
Generenarrativa
Lingua originaleitaliano

Peregrinaggio di tre giovani figliuoli del re di Serendippo è un libro scritto da Cristoforo Armeno e pubblicato nel 1557 dall'editore veneziano Michele Tramezzino. Il testo, traduzione dell'opera persiana Hasht-Bihisht di Amir Krosrow[1], racconta le avventure dei tre figli di Giaffèr, re di Serendippo (l'attuale Sri Lanka) che fanno da cornice a una serie di novelle raccontate al re persiano Beramo.

L'opera ebbe molte traduzioni nelle varie lingue europee;[2] la più importante è quella in francese di Louis de Mailly del 1719, che a sua volta venne tradotta in inglese nel 1722; da qui Horace Walpole trasse il concetto di serendipità.

Note e riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ britannica.com, https://www.britannica.com/biography/Amir-Khosrow. URL consultato il 24 marzo 2021.
  2. ^ Eduardo Melfi, treccani.it, https://www.treccani.it/enciclopedia/cristoforo-armeno_(Dizionario-Biografico). URL consultato il 24 marzo 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN4110147270374235700006