Pensiero strategico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il pensiero strategico è una metodologia di processo che rientra nella strategia d'impresa e in particolare nell'area dello strategic planning con la finalità ultima di qualificare ed elevare l’azione dell’impresa.

I suoi scopi principali sono: consolidare e irrobustire la strategia d'impresa di lungo periodo delineando la direzione e la destinazione da raggiungere, migliorare l'efficacia dell'azione e della pianificazione operativa tramite la definizione la costruzione di solido pensiero analitico e pre-strategico, migliorare la fase di progettazione strategica precedente alla fase di esecuzione, ridurre e/o contenere i rischi strategici, consolidare e aumentare il vantaggio competitivo e il valore dell'impresa.

Gli ambiti principali del pensiero strategico sono: l'analisi strategica del vantaggio competitivo e del posizionamento strategico consolidato, il rinnovamento e il cambiamento del Corporate Purpose e della visione di lungo periodo, il miglioramento delle facoltà dell'intelligenza strategica dell'organizzazione e del gruppo di comando, la mappatura e la selezione delle opportunità e delle opzioni di crescita e di sviluppo più realistiche e realizzabili, la definizione del ciclo strategico e della governance.

Il Pensiero Strategico opera in sinergia con molte discipline della Strategia d'Impresa: change management, risk management, marketing strategico, human resources, governance, merge & acquisition, turnaround, finanza.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sacerdote E., Breviario sul pensiero strategico, Editoriale Scientifica, 2019
  • Grant R.M. e Jordan J., Fondamenti di strategia, Il Mulino, 2012
  • Bove A.E., Strategic Planning, Hoepli, 2015
  • Robert M., Il valore della Strategia, McGraw-Hill, 1998
  • AAVV, Value Proposition Design, Edizioni LSWS, 2015
Economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia