Palemone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nella mitologia greca, il nome Palemone indica due diversi personaggi.

Può indicare Melicerte, figlio di Atamante e di Ino, divinizzato da Poseidone sotto il nome di dio Palemone[1]. In quanto dio dei porti, i Romani lo assimilarono a Portuno[2].

È anche identificato come Palemone d'Etolia, figlio di Efesto, uno degli Argonauti di Giasone.

Genealogia di Palemone figlio di Atamante[modifica | modifica wikitesto]

Cadmo
Armonia
Echione
Agave
Semele
Zeus
Ino
Atamante
Autonoe
Aristeo
Polidoro
Penteo
Dioniso
Palemone
Atteone
Labdaco
Oclaso
Laio
Meneceo
Giocasta
Laio
Creonte
Edipo
Giocasta
Eteocle
Polinice
Antigone
Ismene


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ovidio, Le metamorfosi, libro IV, 512 (Atamante ed Ino) su theoi.com (In inglese)
  2. ^ Dario Sabbatucci, La Religione di Roma antica, edizioni Il Saggiatore, 1988 (pag. 272). ISBN 9788804309543.
Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca