Optical flow

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il flusso ottico (optical flow) è una modalità di percezione visiva del movimento degli oggetti in relazione al soggetto, che deve venire elaborata a livello corticale comparando diversi parametri come la velocità, l'intensità di luce, la posizione del corpo, della testa, dei movimenti oculari. È stato descritto da James Gibson nel 1950. Si usa ad esempio nella valutazione di traiettorie di oggetti come palle e nella guida di veicoli per evitare ostacoli. Trova varie applicazioni pratiche, ad esempio nella progettazione delle strisce spartitraffico della segnaletica stradale e nella robotica. È stato studiato anche nelle api[1].

Un esempio del suo effetto è il vedere attraverso il finestrino il paesaggio muoversi ancora durante la fermata del treno.

In rappresentazioni digitali[modifica | modifica wikitesto]

Optical flow (in italiano: flusso ottico) è un concetto che considera il moto di un oggetto all'interno di una rappresentazione visuale digitale.

Tipicamente il moto è rappresentato come un vettore che si origina da (o termina su) un pixel ad esempio in una sequenza di frame. Lo scopo dell'optical flow è quello di assegnare ad ogni pixel appartenente al frame corrente un motion vector che punta verso la posizione dello stesso pixel in un frame di riferimento successivo.

Optical flow è molto utilizzata nella visione artificiale, pattern recognition ed altre applicazioni del processamento delle immagini. Il concetto di optical flow è strettamente legato alla motion estimation e motion compensation.

Tipicamente la tecnologia optical flow viene utilizzata per descrivere un campo di moto denso con vettori di moto su ogni pixel, al contrario della motion estimation o compensation che utilizza un motion vector per ogni blocco di pixel, come in compressione video quale MPEG.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AP Duchon,WH Warren,A visual equalization strategy for locomotor control:of honeybees, robots,and human,Psychological Science,13(3),2002

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica