Naspo antincendio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ex autobotte austriaca con cannone antincendio. Nello scomparto, sotto al cannone c'è il naspo lungo 80 m e nello scompartimento di fianco ci sono 10 manichette con attacco Storz B (UNI 70) e 5 con attacco Storz C (UNI 45).

Il naspo antincendio è un sistema di estinzione degli incendi simile alla manichetta antincendio che utilizza tubazioni semi-rigide montate su una bobina con alimentazione idrica assiale. La bobina può essere dotata di avvolgitore manuale o elettrico ed inoltre può essere fisso ed orientabile. Il diametro della tubazione varia a seconda della necessità di utilizzo.

Caratteristiche del naspo[modifica | modifica wikitesto]

A differenza della manichetta antincendio il naspo lavora con l'alta pressione, la sua pressione di esercizio varia dai 25 ai 40 Bar mentre la pressione di scoppio equivale a 80 Bar. La lunghezza varia dai 50 ai 200 m, mentre il diametro interno della tubazione varia dai 19 ai 33mm.[1]

Tipi naspo[modifica | modifica wikitesto]

Esistono due tipi di naspo antincendio:

  • Naspo da Veicolo
  • Naspo da Incasso o da muro (vedi idrante)
Veicolo antincendio aeroportuale Rosenbauer Panther 6x6 equipaggiato di naspo estraibile completo di lancia tipo "americana" con attacco Storz.

Naspo da veicolo[modifica | modifica wikitesto]

Trova alloggio principalmente sui mezzi antincendio dei Vigili del Fuoco, della Forestale e della Protezione Civile. La bobina avvolgitubo può essere fissa od estraibile con angolo di 180° e può essere riavvolta manualmente o elettricamente.[2] Inoltre questo tipo di naspo può essere dotato di una guida di scorrimento per il tubo[3].
Il diametro del tubo varia in base alla lunghezza e le lunghezze possono essere 50 mt, 80 mt, 100 mt, 150 mt e 200 mt.

Naspo da incasso

La tubazione è già collegata all'impianto di erogazione dell'acqua, mentre la lancia non è sempre montata alla tubazione, alcune volte si può trovare su un ripiano del veicolo sempre vicino al naspo.

Naspo da incasso o da muro[modifica | modifica wikitesto]

Trova alloggio in cassette denominate "cassette naspo" che sono dotate di avvolgi-tubo orientabile con la tubazione già collegata al rubinetto ed alla lancia. Il diametro del tubo può essere di 20 o 25 mm e con una lunghezza che può essere da 15 mt, 20 mt, 25 mt o 30 mt.
Questo tipo di naspo lavora ad una pressione di esercizio di 12 Bar con una pressione di esplosione di 35 Bar.[4]

La cassetta di un naspo antincendio deve essere munita di portello che deve poter aprirsi di almeno 170° per permettere lo srotolamento della tubazione verso ogni direzione inoltre deve essere priva di spigoli taglienti poiché questi possano danneggiare le attrezzature o ferire gli utilizzatori.
Le cassette naspo sono dotate di avvolgi-tubo orientabile con tubazione già collegata alla lancia ed al rubinetto.

Vantaggi e svantaggi[modifica | modifica wikitesto]

Vantaggi[modifica | modifica wikitesto]

Il vantaggio principale dei naspi è la semplicità di utilizzo, oltre alla possibilità di srotolare solo la lunghezza di tubazione necessaria al tipo di intervento.

Svantaggi[modifica | modifica wikitesto]

Lo svantaggio invece consiste nella portata idrica inferiore rispetto ad una manichetta.

Conformità[modifica | modifica wikitesto]

La conformità dei naspi con tubazione semirigida ai requisiti della presente norma europea e ai valori dichiarati (incluse le classi) deve essere dimostrata mediante:

  • Prove iniziali
  • Controllo di produzione in fabbrica da parte del fabbricante, compresa la valutazione del prodotto

Inoltre le cassette sono regolamentate dalla normativa UNI EN 671/1.

Marcatura[modifica | modifica wikitesto]

Il naspo deve essere marcato con le seguenti informazioni:

  • Nome del fabbricante o marchio commerciale od entrambi
  • Numero della presente norma europea
  • Pressione massima di esercizio
  • Lunghezza e diametro interno della tubazione
  • Diametro equivalente della lancia (stampato sulla lancia)

Altra tubazione[modifica | modifica wikitesto]

In commercio esistono altri tipi di tubazioni per il Naspo e con delle caratteristiche tecniche superiori a quelle usate comunemente che sono costituite da:

  • Copertura in accordo ad ASTM C-542, robusta e flessibile con gomma di copertura non propagante la fiamma e progettata per servizio su autopompe. Sottostrato nero, liscio, in gomma sintetica. Rinforzotessuti sintetici ad alta resistenza.
  • Copertura nera, liscia (ad impressione tela), in gomma CR non propagante la fiamma e resistente sia agli oli che ad agli agenti atmosferici che all’abrasione[5].

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]