Monti Neri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monti Neri
ContinenteAsia
StatiBhutan Bhutan
Cima più elevataDungshinggang (4617 m s.l.m.)

I Monti Neri sono una catena montuosa situata in Bhutan.

Posti a meridione della catena Himalayana, tagliano da nord a sud il paese in due parti e creano una barriera tra il Bhutan occidentale ed il Bhutan orientale, formando uno spartiacque tra i due bacini idrografici del Mo Chhu e Drangme Chhu.

L'altezza varia tra i 700 metri della sezione meridionale, ed i 4.600 metri della sezione settentrionale, culminando con la vetta del Dungshinggang, noto anche come monte Jow Durshing, a 4617 metri di quota.[1]

I Monti Neri costituiscono un parco nazionale, il Jigme Singye Wangchuck National Park. La zona è sempre stata considerata sacra dalle popolazioni locali. Recentemente è stato concesso l'accesso prima agli appassionati di bird watching, poi agli escursionisti; rimane comunque proibito accedere alle zone più prossime alle vette.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Bart Jordan, Bhutan: a trekker's guide, Cicerone Press Limited, 2008, ISBN 9781852845537, parzialmente disponibile su Google Books

Coordinate: 27°17′N 90°23′E / 27.283333°N 90.383333°E27.283333; 90.383333

Bhutan Portale Bhutan: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bhutan