MetOp

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il satellite MetOp A

Metop, ovvero (Meteorological Operational Satellites) è un programma europeo per l'utilizzo di satelliti polari a scopi meteorologici, gestito da EUMETSAT. Il principale obiettivo del sistema di satelliti EUMETSAT Polar System (EPS) è di fornire dati in maniera continua e a lungo termine in supporto alle previsioni meteorologiche e dell'ambiente e all'osservazione del clima globale. Il programma EPS consiste di una serie di tre satelliti "Metop" a orbita polare che saranno lanciati e operati in sequenza per un totale di oltre 14 anni a partire dal 2006 e alle loro relative strutture di controllo a terra.

Metop[modifica | modifica wikitesto]

Il primo satellite polare europeo è Metop A.

Per molti anni, l'Europa ha utilizzato i famosi satelliti meteorologici della serie Meteosat, che erano in orbita geostazionaria. Essi cioè venivano posti in orbita a 36 mila chilometri di distanza dalla Terra e la loro posizione risultava fissa nel cielo rispetto ad una stazione ricevente sulla Terra.

Questi satelliti meteorologici sono stati affiancati il 19 ottobre 2006 dal primo membro di una nuovissima generazione: Metop A.

Metop A è il primo satellite meteorologico europeo che sonda l'atmosfera in un'orbita polare cosiddetta "bassa" a circa 800 chilometri di altezza. L'orbita è polare perché prevede il passaggio sopra i poli e il tempo impiegato per ogni orbita è di circa 1 ora e 40 minuti. Questo significa che Metop A gira intorno alla Terra circa 14 volte al giorno.

È equipaggiato con i più moderni sensori oggi disponibili, sia di costruzione europea che americana, in grado di fornire sia immagini che dati meteorologici precisi e completi per migliorare le previsioni meteo e comprendere i cambiamenti climatici.

Le immagini della Terra "viste" da un'altezza minore, rispetto ai satelliti geostazionari, offrono maggiori dettagli. Anche la precisione degli altri strumenti è favorita dall'orbita polare.

Il secondo satellite della stessa serie, Metop B, è stato lanciato il 17 settembre 2012 su un razzo Soyuz 2.1a da Baikonur. Metop B deve assicurare continuità alle osservazioni da orbita polare dopo che Metop A avrà finito il suo ciclo operativo. Il terzo e ultimo satellite della serie, Metop C, è previsto per un lancio verso il 2018.

La seconda generazione dei satelliti Metop (Metop-SG) sará lanciata a partire dal 2021.

Metop - costruzione[modifica | modifica wikitesto]

I satelliti Metop hanno una costruzione modulare, che comprende un modulo di servizio un modulo payload e una serie di strumenti.

Strumenti[modifica | modifica wikitesto]

A bordo dei satelliti Metop si trovano molti strumenti[1] .

I seguenti strumenti sono comuni ai satelliti NPOES che formano il contributo degli Stati Uniti al Initial Joint Polar System (IJPS):

  • AMSU-A1/AMSU-A2 - Advanced Microwave Sounding Units
  • HIRS/4 - High-resolution Infrared Radiation Sounder (N.B. non incluso su Metop-C)
  • AVHRR/3 - Advanced Very High Resolution Radiometer
  • A-DCS - Advanced Data Collection System
  • SEM-2 - Space Environment Monitor
  • SARP-3 - Search And Rescue Processor
  • SARR - Search And Rescue Repeater
  • MHS - Microwave Humidity Sounder

I seguenti strumenti sono esclusivamente a bordo dei satelliti Metop:

  • IASI - Infrared Atmospheric Sounding Interferometer
  • GRAS - Global Navigation Satellite System Receiver for Atmospheric Sounding
  • ASCAT - Advanced SCATterometer
  • GOME-2 - Global Ozone Monitoring Experiment-2

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica
  1. ^ CEOS EO HANDBOOK – INSTRUMENT INDEX, CEOS, the Committee on Earth Observation Satellites.