Marica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Marika)
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Marica (disambigua).

Marica è un nome proprio di persona italiano femminile[1].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • Femminili: Marika[2]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un diminutivo perlopiù slavo del nome Maria[4].

Un nome omografo è presente anche nella mitologia romana, dove Marica (pronunciato "Marìca") era una ninfa, moglie di Fauno, madre di Latino e nonna di Lavinia[2][8]; il nome di tale personaggio ha però un'origine diversa, col significato di "palustre", essendo derivato da marish, "palude"[9] (dalla radice proto-germanica mari, "mare", da cui anche l'inglese marsh, sempre "palude", "acquitrino"[10]).

In Spagna, insieme con il nome Urraca, "Marica" era anticamente usato per indicare le gazze ladre, nonché come nomignolo per donne molto ciarliere[11].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Non ci sono sante con questo nome, che è quindi adespota[2]. Si può festeggiare l'onomastico il 1º novembre per la ricorrenza di Ognissanti[2], oppure lo stesso giorno del nome Maria.

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Variante Marika[modifica | modifica wikitesto]

Variante Maarika[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Accademia della Crusca, p. 676.
  2. ^ a b c d Marica, Santi, beati e testimoni. URL consultato il 7 giugno 2010.
  3. ^ a b c d e f g (EN) Marika, Behind the Name. URL consultato il 25 febbraio 2012.
  4. ^ a b c d (EN) Marica, Behind the Name. URL consultato il 25 febbraio 2012.
  5. ^ a b (EN) Maarika. URL consultato il 25 febbraio 2012.
  6. ^ (EN) Marike, Behind the Name. URL consultato il 25 febbraio 2012.
  7. ^ (EN) Marijke, Behind the Name. URL consultato il 25 febbraio 2012.
  8. ^ Burgio, p. 251.
  9. ^ Bardetti, p. 334.
  10. ^ (EN) marsh, Online Etymology Dictionary. URL consultato il 25 febbraio 2012.
  11. ^ Diez, p. 448.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi